Papa Francesco a Santa Marta: “Gesù sia al centro delle nostre scelte quotidiane”

Papa Francesco durante una delle Messe nella Domus Sanctae Marthae
Foto: L'Osservatore Romano / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Conoscere Gesù, adorare Gesù, seguire Gesù: sono i tre compiti che Papa Francesco dà nella sua omelia nella Messa quotidiana nella Domus Sanctae Marthae, iniziate di nuovo oggi dopo la pausa natalizia. Una omelia in cui – riporta Radio Vaticana – Papa Franesco ha sottolineato che “è semplice” fare una vita cristiana, basta “mettere Gesù al centro delle nostre scelte quotidiane”.

Gesù Cristo – dice il Papa – è “il centro della nostra vita”, e ci sono “tre compiti per assicurarci che Gesù è il centro della nostra vita. Prima di tutto conoscere Gesù per riconoscerlo, perché “al suo tempo” tanti “non lo hanno riconosciuto”, come “i dottori della legge, i sommi sacerdoti, gli scribi, i sadducei, alcuni farisei”. “Per conoscere Gesù – spiega Papa Francesco - c’è la preghiera, lo Spirito Santo”, ma c’è anche il Vangelo, che è da portare sempre con sé per leggerne un passo tutti i giorni. 

Quindi – aggiunge Papa Francesco – si deve “adorare Gesù”, e indica due modi: la “preghiera di adorazione in silenzio” e poi “togliere dal nostro cuore le altre cose che adoriamo e che ci interessano di più”. Una preghiera che è “adorazione”, ma che spesso “ripetiamo come pappagalli”, aggiunge Papa Francesco, è il Gloria al Padre.

Infine, il Papa dice che si deve seguire Gesù, mettere Gesù al centro della nostra vita. “E’ semplice la vita cristiana – afferma Papa Francesco - è molto semplice ma abbiamo bisogno della grazia dello Spirito Santo perché svegli in noi questa voglia di conoscere Gesù, di adorare Gesù e di seguire Gesù. E per questo abbiamo chiesto all’inizio nell’orazione Colletta al Signore di conoscere cosa dobbiamo fare, di avere la forza di farlo. Che nella semplicità di ogni giorno - perché per ogni giorno per essere cristiani non sono necessarie cose strane, cose difficili, cose superflue, no, è semplice - il Signore ci dia la grazia di conoscere Gesù, di adorare Gesù e di seguire Gesù”.

Ti potrebbe interessare