Papa Francesco ai parrucchieri: “Non cedete alla tentazione del chiacchiericcio”

Papa Francesco , Udienza Generale
Foto: ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Esercitate la vostra professione con stile cristiano, trattando i clienti con gentilezza e cortesia, e offrendo loro sempre una parola buona e di incoraggiamento, evitando di cedere alla tentazione del chiacchiericcio che facilmente si insinua anche nel vostro contesto lavorativo”. Papa Francesco accoglie e riceve così in Udienza i parrucchieri dei Comitati di San Martino de Porres, in occasione del pellegrinaggio a Roma. “Vi accolgo oggi nel vostro consueto giorno di riposo”, sottolinea Francesco.

San Martino de Porres è il patrono dei barbieri e dei parrucchieri. Martino nacque nel 1579 a Lima, in Perù. La madre era una schiava liberata di colore originaria dell’Africa. Il padre, invece, era Juan de Porres, un membro di spicco dell’aristocrazia spagnola, che non volle riconoscerlo (almeno inizialmente) proprio a causa della condizione della madre e dal fatto che il figlio era mulatto. Martino divenne presto allievo di un chirurgo-barbiere. La sua forza d’animo divenne molto conosciuta in Perù, diventando subito un esempio per tutti. Dal 1660, anno in cui ebbe inizio l’iter, Martino diventerà santo solo nel 1962 grazie a papa Giovanni XXIII.

Il Papa rimarca la storia del santo peruviano: “San Martino de Porres si dedicò con abnegazione ai poveri e ai malati, riservando loro cure sanitarie, grazie alle nozioni apprese dapprima in una farmacia e poi come allievo di un barbiere-chirurgo, secondo l’usanza di quel tempo. La figura umile e grande di San Martino de Porres, che il Papa San Paolo VI, nel 1966, proclamò patrono della vostra categoria, vi aiuta a testimoniare costantemente i valori cristiani”.

“Ciascuno di voi, nello svolgimento del proprio tipico lavoro professionale, possa sempre agire con rettitudine, rendendo così un positivo contributo al bene comune della società”, conclude il Pontefice il suo discorso.

 

Ti potrebbe interessare