Papa Francesco approva il miracolo che rende santo Tito Brandsma martire a Dachau

Approvate le virtù eroiche di don Tonino Bello vescovo di Molfetta

Tito Brandsma
Foto: pd
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Diventa santo Tito Brandsma, il carmelitano martire a Dachau nel 1942. Il Papa ha autorizzato la promulgazione del decreto questa mattina nella udienza con il cardinale Semeraro Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi.

Approvata anche la canonizzazione della Beata Maria di Gesù, Fondatrice della Congregazione delle Suore Cappuccine dell'Immacolata di Lourdes; nata il 2 ottobre 1852 a Palermo (Italia) e morta il 27 gennaio 1923 a Cinisi (Italia).

E approvato il martirio dei Servi di Dio Enrico Planchart,  Ladislao Radigue e 3 Compagni, Sacerdoti professi della Congregazione dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, nonché della Adorazione Perpetua del Santissimo Sacramento; uccisi in odio alla fede il 26 maggio 1871 a Parigi.

Diventa venerabile don Tonino Bello, Vescovo di Molfetta-Ruvo- Giovinazzo-Terlizzi; nato il 18 marzo 1935 ad Alessano (Italia) e morto il 20 aprile 1993 a Molfetta (Italia).

Con il suo vengono approvati anche i decreti per le virtù eroiche  di Giovanni di Gesù Maria (al secolo: Giovanni de San Pedro y Ustarroz”, Sacerdote professo dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi; nato il 27 gennaio 1564 a Calahorra (Spagna) e morto il 28 maggio 1615 a Monte Compatri (ltàlia); di Giorgio Guzzetta, Sacerdote della Confederazione dell’Oratorio di San Filippo Neri; nato il 23 aprile 1682 a Piana dei Greci (oggi Piana degli Albanesi, Italia) e morto il 21 novembre 1756 a Partinico (Italia); Natalina Bonardi (al secolo: Maria), Fondatrice della Congregazione delle Suore di Santa Maria di Loreto; nata il 4 dicembre 1864 a Cuneo (Italia) e morta il 25 luglio 1945 a Vercelli (Italia); di Maria Dositea Bottani (al secolo: Maria Domenica), Superiora Generale della Congregazione delle Suore Orsoline della Vergine Maria Immacolata di Gandino; nata il 31 maggio 1896 a Pianca (Italia) e morta il 2 settembre 1970 a Bergamo (Italia); e di Odette Vidal Cardoso, Fedele Laica; nata il 18 febbraio 1931 a Rio de Janeiro (Brasile) e ivi morta il 25 novembre 1939.

Ti potrebbe interessare