Papa Francesco apre la Giornata di preghiera per il Libano

Il Pontefice ha accolto i leader religiosi a Santa Marta per poi raggiungere tutti insieme la Basilica

Papa Francesco
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Con la recita del Padre Nostro in arabo dinanzi alla tomba di San Pietro nella Basilica Vaticana il Papa ha aperto il meeting per la pace in Libano insieme a tutti i capi delle chiese cristiane del Paese dei cedri.

Previste tre sessioni di discussione a porte chiuse nel Palazzo Apostolico. I lavori si concluderanno stasera con un momento di preghiera presieduto dal Pontefice nella Basilica di San Pietro.

Papa Francesco ha accolto i leader religiosi a Santa Marta per poi raggiungere tutti insieme la Basilica.

Tra i partecipanti all’incontro il Cardinale Bechara Rai, Patriarca di Antiochia dei Maroniti, il Patriarca Melkita Youssef Absi e il Patriarca della Chiesa Cattolica Sira Ignace III Younan. Partecipano anche il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali e il Cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

Presenti anche il Catholicos Aram I per la Chiesa Armena Apostolica di Cilicia e il Patriarca greco-ortodosso di Antiochia Youhanna X Yazigi.

Nell’Angelus del 29 giugno scorso Papa Francesco  aveva invitato “tutti a unirsi spiritualmente” ai partecipanti “pregando perché il Libano si risollevi dalla grave crisi che sta attraversando e mostri nuovamente al mondo il suo volto di pace e di speranza”.

 

 

Ti potrebbe interessare