Papa Francesco benedirà la restituzione inglese all'Argentina di una Vergine di Lujan

Trentasette anni dopo la guerra di Malvinas / Falkland, l’Argentina recupera una statua della Vergine di Lujan. La storia del suo ritrovamento

I soldati argentini con la Vergine di Lujan
Foto: Foto: Episcopato castrense di Argentina
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

A quasi quarant’anni dal conflitto nelle isole Malvinas / Falkland, una statua della Vergine di Lujan rimasta nelle isole a sovranità inglese e oggetto di una disputa militare sarà restituita all’Argentina. Il tutto con la benedizione di Papa Francesco, in una cerimonia che avrà luogo il prossimo 30 ottobre nella Basilica di San Pietro in Vaticano.

La celebrazione vedrà il cappellano militare di Gran Bretagna, Paul James Mason, restituire l’immagine della Vergine patrona di Argentina al cappellano militare di Argentina, Santiago Olivera. La statua era stata trasportata in Inghilterra dopo che era stata abbandonata dalle truppe argentine e collocata nella cattedra di San Miguel y San Jorge de Aldershot, nella contea di Hampshire, che è la sede dell’episcopato castrense britannico. La prima pietra di questa cattedrale fu collocata dalla Regina Vittoria.

L’immagine fu installata nella cattedrale al termine della guerra del 1982, in memoria dei soldati che morirono nel conflitto tra Argentina e Inghilterra. Mentre riceverà la statua originale, l’episcopato castrense di Argentina donerà ai cappellani militari di Gran Bretagna una replica della stessa statua.

Una targa posta sulla cattedrale di San Miguel spiega che “gli argentini invasero le isole Malvinas nel 1982 e portarono con loro questa statua di Nostra Signora di Lujan. Dopo la resa, portarono l’immagine con il prefetto apostolico delle isole, monsignor Dan Spraggon, e questi la presentò a padre Alfred Hayes, il quale era con le forze britanniche.

Al termine della guerra, padre Hayes chiese autorizzazione a monsignor Spraggon di prendere l’immagine e intronizzarla nella cattedrale di Aldershot, in memoria dei soldati che morirono durante il conflitto da entrambe le parti. A metà del 2018, Daniel Doronzoro, un dirigente laico della Fè del Centurion, una associazione cattolica nella diocesi di Quilmes che organizza ritiri spirituali per veterani di guerra, scoprì dell’esistenza della Vergine di Lujan nella cattedrale castrense britannica.

Da lì, cominciarono le operazioni per favorire il ritorno della Vergine in Argentina. Papa Francesco è stato informato delle operazioni durante la visita ad limina dei vescovi argentini lo scorso maggio, e il Papa fu subito interessato, ha raccontato il vescovo Oliveira.

Lo scorso agosto, l’immagine fu localizzata, e si cominciarono a delineare le operazioni di restituzione. Padre Hayes raccontò che, quando già la Vergine era stata imballata nell’equipaggio, si avvicinarono dirigenti della Croce Rossa e una piccola delegazione di ufficiali argentini con l’intenzione di chiederla, mentre monsignor Spraggon offrì agli officiali un’altra immagine che aveva nella chiesa di Saint Mary. Fu a allora che la statua era stata venerata ad Aldershot.

Considerata la patrona di Argentina, la Vergine di Lujan è stata così portata alle Malvinas il 9 aprile 1982, una settimana dopo lo sbarco delle truppe argentine, ad opera di monsignor Roque Puyelli, allora cappellano della forza aerea. Durante le prima settimane del conflitto, rimase nella Base Aerea Miliare Malvinas e solo dpo fu trasferita nella parrocchia Saint Mary, nell’arcipelago. L’8 maggio 1982, giorno della Vergine di Lujan, i militari argentini parteciparono ad una celebrazione con la statua. Fu quella l’ultima occasione in cui la statua è stata tra i militari argentini. Fino ad oggi.

Ti potrebbe interessare