Papa Francesco e il presidente sudcoreano, auspicio comune per la pace nella regione

25 minuti di colloquio tra Papa Francesco e Moon Jae-in

Papa Francesco e Moon Jae-in, Presidente della Corea del Sud
Foto: Vatican Media - ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Papa stamane ha ricevuto Moon Jae-in, Presidente della Corea del Sud, giunto a Roma in occasione del vertice del G-20.

Nel corso del colloquio – fa sapere una nota vaticana – “è stato espresso compiacimento per le buone relazioni bilaterali e per il positivo contributo che la Chiesa cattolica offre alla società, rilevando una particolare assiduità nella promozione del dialogo e della riconciliazione tra i Coreani”.

Il Papa e il Presidente sudcoreano hanno espresso “la speranza che il comune impegno e la buona volontà favoriscano la pace e lo sviluppo nella Penisola coreana, sostenuti dalla solidarietà e dalla fraternità”.

Non sono mancati riferimenti all'attualità regionale e alle emergenze umanitarie.

Il Presidente della Corea del Sud ha donato al Papa al termine del colloquio durato circa 25 minuti un crocifisso realizzato con il filo spinato usato nella zona demilitarizzata al confine tra le due Coree.

Al termine dell’udienza con Papa Francesco il Presidente Moon Jae-in ha incontrato il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin e l’Arcivescovo Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Ti potrebbe interessare