Papa Francesco, incontro breve con il presidente argentino Fernandez

Solo 25 minuti di colloquio tra il Papa e il presidente Fernandez. Clima meno teso, ma restano sul tavolo i temi della povertà e del mondo dopo pandemia

Papa Francesco e il presidente argentino Fernandez, Studio dell'Aula Paolo VI, 13 maggio 2021
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Solo 25 minuti di colloquio tra Papa Francesco e il presidente argentino Alberto Fernandez, in un clima descritto come meno teso rispetto all’ultimo incontro, quando l’Argentina aveva appena legiferato sull’aborto tra le proteste dei vescovi.

Il presidente era accompagnato dalla moglie Fabiola Yanez, dal ministro Martin Guzman, il cancelliere Felipe Solà, il segretario generale della vicepresidenza Julio Vitobello, il segretario degli Affari Strategici Gustavo Beliz, il segretario del Culto Guillermo Oliveri e il segretario della Comunicazione e Stampa Juan Pablo Biondi.

L’incontro è iniziato alle 9.55 ed durato fino a circa le 10.20. Come di consueto, il presidente Fernandez e la delegazione sono poi scesi in Segreteria di Stato, per il colloquio bilaterale con il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, e l’arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

Si legge nel comunicato della Sala Stampa della Santa Sede che “nel corso dei cordiali colloqui con i Superiori della Segreteria di Stato, è stato espresso apprezzamento per i buoni rapporti bilaterali esistenti e l’intenzione di sviluppare ulteriormente la collaborazione nei settori di mutuo interesse”.

“Ci si è soffermati inoltre – prosegue il comunicato - sulla situazione del Paese, con particolare riferimento ad alcune problematiche come la gestione dell’emergenza pandemica, la crisi economico-finanziaria e la lotta contro la povertà, rilevando, in tale contesto, il significativo contributo che la Chiesa cattolica ha offerto e continua ad assicurare. Infine, sono state evocate alcune tematiche di carattere regionale e internazionale.

Papa Francesco ha regalato al presidente un mosaico raffigurante l’uomo e la donna che rispondono all’invito del Signore nella Genesi (Gen 2, 15) e coltivano la terra, prendendosene cura, con l’iscrizione: “Il frutto della terra e del lavoro dell’uomo diventi per noi cibo di vita eterna”.

Fernandez ha donato prodotti biologici di miele proveniente dalla Cucina di Papa Francesco fatta di giovani recuperati dall droga; una medaglia dell’anniversario della guerra Falkland / Malvinas; una stola della Basilica di San José de Flores e una statuetta di San Giuseppe con una stampa di Lujan, una collezione della Divina Commedia e un libro biografico.

Fernandez è il terzo presidente argentino ricevuto da Papa Francesco da quando è stato eletto. Cristina Kirchner, che guidava l’Argentina al tempo dell’elezione del Papa, fu ricevuta quattro volte, il suo successore Mauricio Macrì due volte e Fernandez oggi per la seconda volta.

Papa Francesco aveva già incontrato Fernandez il 31 gennaio 2020, all’inizio della presidenza Fernandez. Era stato appena approvato l’aborto, tra le proteste dei vescovi, mentre la Santa Sede aiutava l’Argentina a rinegoziare il debito internazionale.

Il Papa ha ricevuto Fernandez nello studio dell’Aula Paolo VI, e non nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, come di consueto, perché oggi in Vaticano è giorno festivo – si celebra l’Ascensione del Signore”.

Ti potrebbe interessare