Papa Francesco: la fede cristiana aiuta la vera promozione umana

Papa Francesco con la bandiera di Cuba
Foto: Acistampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Unire volontà che contribuiscono, attraverso un dialogo fruttuoso, a rafforzare i legami di fraternità tra le nazioni”.

E’ questo lo scopo, come ricorda Papa Francesco in un suo messaggio, della V Conferenza Internazionale dal titolo Per l'equilibrio del mondo, organizzata dal Progetto José Martí di Solidarietà Internazionale, in corso presso il Palacio de Convenciones a L’Avana fino al 31 gennaio 2019.

Molti eventi hanno contributo a che  l'equilibrio dell'attuale civiltà sia posto in pericolo. scrive il Papa. “Per questo gli uomini giusti dovrebbero unirsi e incontrarsi in eventi di questa natura, in un quadro di pluralità, per realizzare un'autentica promozione umana, sapendo anche che coloro che sono impegnati nella difesa della dignità della gente, possono trovare nella fede cristiana gli argomenti più profondi per questo impegno”.

Il Papa sottolinea che “l'ambiente umano e l'ambiente naturale vanno di pari passo e possono degradarsi insieme” e “il degrado ambientale non può essere adeguatamente affrontato se non ne comprendiamo le cause hanno a che fare con il degrado umano e sociale”.

Papa Francesco ricorda le parole già espresse a Cuba nel 2015 per cui  dovrebbe “essere coltivata, soprattutto tra i giovani, una cultura di Incontro promuovendo una"amicizia sociale che ci riunisce in un obiettivo comune di promozione delle persone”.

L’incoraggiamento del Papa ai partecipanti alla conferenza è per “cercare alternative efficaci legate al pensiero di José Martí, "un uomo di luce ", come definito da San Giovanni Paolo II durante la sua visita a Cuba. Che gli insegnamenti di quell'insegnante e scrittore cubano risuonino dentro di noi” E usando le sue parole dice: che "tutti gli alberi della terra" si concentreranno alla fine su uno, che darà all'eterno un aroma molto morbido: l'albero dell'amore, di rami robusti e copiosi, che al suo nome riporteranno sorridenti e in pace tutti gli uomini. Spero che questi giorni di lavoro e di riflessione portino frutti di comprensione e dialogo dentro il raggiungimento di una civiltà sempre più fraterna”.

Ti potrebbe interessare