Papa Francesco, la parrocchia palestra di vita cristiana e scuola di servizio

Il messaggio ai vescovi italiani delle "aree interne" riuniti a Benevento

I vescovi riuniti a Benevento
Foto: CEI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“E’ necessario che le parrocchie tutte le realtà ecclesiale diventino sempre più palestra di vita cristiana e scuole di servizi al prossimo specialmente i bisognosi che attendono concreti gesti di solidarietà”.

Papa Francesco lo scrive nel messaggio ai partecipanti all’Incontro dei Vescovi delle “Aree interne”, che si tiene a Benevento nei giorni 30 e 31 agosto per iniziativa dell’Arcivescovo, Felice Accrocca.

L’evento, a cui prendono parte più di venti Vescovi provenienti dalle Diocesi di Piemonte, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia vuole avviare un confronto comune per elaborare un piano di rilancio pastorale delle “aree interne” del Paese, che sempre più si trovano a fare i conti con l’emarginazione, lo spopolamento e la crisi economica. 

“Non lasciatevi paralizzare dalle difficoltà ma mettetevi sempre in cammino” scrive il Papa. Siate “sempre aperti e disponibili agli altri. Il nostro tempo è caratterizzato da individualismo indifferenza che determina la solitudine lo scarto di tante esistenze” e la  “risposta cristiana non sta nella rassegnata constatazione della povertà valoriale di oggi, nel nostalgico rimpianto del passato, ma nella carità che animata dalla speranza sa guardare con tenerezza l'oggi e con umiltà rende nuove tutte le cose”.

Nella sua relazione introduttiva il Segretario Generale della CEI ha detto: “Nella Chiesa non ci sono comunità di serie A e comunità di serie B e se ciascuna è chiamata a svolgere fino in fondo la propria missione, nessuna può pretendere di fare a meno dell’altra”.

Ti potrebbe interessare