Papa Francesco, sì alla beatificazione del Cardinale Wyszyński

Primate di Polonia, morì nel 1981 e fu grande amico di San Giovanni Paolo II

Il Cardinale Wyszyński
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nuovi beati per la Chiesa Cattolica. Il Papa ieri ricevendo in udienzail Cardinale Giovanni Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha autorizzato la promulgazione dei decreti riguardanti i miracoli attribuiti all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Stefan Wyszyński, Cardinale di Santa Romana Chiesa, Arcivescovo Metropolita di Gniezno e Varsavia, Primate di Polonia, morto il 28 maggio 1981. Fu grande amico personale di San Giovanni Paolo II; del Venerabile Servo di Dio Francesco Mottola, Sacerdote diocesano, Fondatore dell’Istituto Secolare delle Oblate del Sacro Cuore, morto il 29 giugno 1969; Venerabile Serva di Dio Alessandra Sabattini, Laica, morta il 2 maggio 1984.

Il Papa ha inoltre riconosciuto il martirio del Servo di Dio Giovanni Roig y Diggle, Laico, ucciso in Spagna la notte tra l’11 e il 12 settembre 1936; della Serva di Dio Benigna Cardoso da Silva, Laica, uccisa in Brasile il 24 ottobre 1941.

Riconosciute, infine, le virtù eroiche del Servo di Dio Augusto Cesare Bertazzoni, Arcivescovo titolare di Temuniana, già Vescovo di Potenza e Marsico, e morto il 30 agosto 1972; del Servo di Dio Giovanni Luigi Querbes, Sacerdote, Fondatore della Congregazione dei Chierici Parrocchiali o Catechisti di San Viatore, morto il 1° settembre 1859; della Serva di Dio Maria Francesca del Bambino Gesù, Monaca professa dell’Ordine di Santa Chiara, morta il 28 febbraio 1991.

Ti potrebbe interessare