Papa Francesco: "Si alla canonizzazione di Junipero Serra" e altri decreti

Papa Francesco celebra al NAC. A destra l'immagine del prossimo santo Junipero Serra
Foto: Daniel Ibáñez/ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Il Santo Padre ha approvato la sentenza affermativa della Sessione Ordinaria dei Cardinali e Vescovi Membri della Congregazione circa la prossima canonizzazione del Beato Junípero (al secolo: Michele Giuseppe Serra), Sacerdote professo dell'Ordine dei Frati Minori; nato a Petra (Spagna) il 24 novembre 1713 e morto a Monterrey (Stati Uniti d’America) il 28 agosto 1784”. E’ quanto recita un comunicato vaticano di questa mattina, che riporta di un incontro di Papa Francesco con il Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, avvenuto ieri pomeriggio.

Oltre alla decisione sul beato Junípero Serra, definito ad Acistampa da Monsignor Francis Webber, a lungo archivista dell’arcidiocesi di Los Angeles “un eroe dell’evangelizzazione”, e che lo stesso Papa Francesco canonizzerà a Washington il prossimo 23 settembre, il testo diffuso dalla Sala Stampa della Santa Sede afferma che “il Santo Padre Francesco ha autorizzato la Congregazione a promulgare i decreti riguardanti: un miracolo, attribuito all'intercessione del Beato Vincenzo Grossi, Sacerdote diocesano e Fondatore dell’Istituto delle Figlie dell’Oratorio; nato a Pizzighettone (Italia) il 9 marzo 1845 e morto a Vicobellignano (Italia) il 7 novembre 1917; un miracolo, attribuito all'intercessione della Beata Maria dell’Immacolata Concezione (al secolo: Maria Isabella Salvat Romero), Superiora Generale delle Suore della Compagnia della Croce; nata a Madrid (Spagna) il 20 febbraio 1926 e morta a Sevilla (Spagna) il 31 ottobre 1998; un miracolo, attribuito all'intercessione del Venerabile Servo di Dio Giacomo Abbondo, Sacerdote diocesano; nato a Salomino (Italia) il 27 agosto 1720 e morto a Tronzano (Italia) il 9 febbraio 1788; il martirio dei Servi di Dio Mario Borzaga, Sacerdote professo della Congregazione dei Missionari Oblati della Beata Maria Vergine Immacolata, e Paolo Thoj Xyooj, Laico Catechista, uccisi in odio alla Fede in Laos nel mese di aprile del 1960; le virtù eroiche del Servo di Dio Giacinto Vera, Vescovo di Montevideo; nato al largo dell’Oceano Atlantico il 3 luglio 1813 e morto a Pan de Azúcar (Uruguay) il 6 maggio 1881; le virtù eroiche del Servo di Dio Antonio Antić, Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori; nato a Prvić-Šepurine (Croazia) il 16 aprile 1893 e morto a Zagabria (Croazia) il 4 marzo 1965; le virtù eroiche della Serva di Dio Giulia Colbert in Falletti di Barolo, Laica, Vedova e Fondatrice della Congregazione delle Figlie di Gesù Buon Pastore; nata a Maulévrier (Francia) il 26 giugno 1786 e morta a Torino (Italia) il 19 gennaio 1864; le virtù eroiche della Serva di Dio Brigida Maria Postorino, Fondatrice dell’Istituto delle Figlie di Maria Immacolata; nata a Catona di Reggio Calabria (Italia) il 19 novembre 1865 e morta a Frascati (Italia) il 30 marzo 1960; le virtù eroiche della Serva di Dio Raffaela Maria di Gesù Ostia (al secolo: Raffaela Martínez-Cañavate Ballesteros), Monaca professa dell’Ordine delle Cappuccine di Santa Chiara; nata a Maracena (Spagna) il 31 marzo 1915 e morta a Chauchina (Spagna) il 29 maggio 1991; le virtù eroiche del Servo di Dio Sergio Bernardini, Laico e Padre di famiglia; nato a Sassoguidano (Italia) il 20 maggio 1882 e morto a Verica (Italia) il 12 ottobre 1966; le virtù eroiche della Serva di Dio Domenica Bedonni in Bernardini, Laica, Vedova e Madre di famiglia; nata a Verica (Italia) il 12 aprile 1889 e morta a Modena (Italia) il 27 febbraio 1971”.

Ti potrebbe interessare