Papa Francesco sugli attacchi a Parigi: "Sono commosso. Non c'è giustificazione"

Papa Francesco in uno delle conferenze stampa in aereo
Foto: Alan Holdren / CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' un Papa Francesco con la voce affranta, che risponde alla telefonata di TV2000. Ripete più volte di essere commosso, afferma che non c'è giusticazione "nemmeno umana per tutto questo," prega per le vittime. 

Sono commosso… non capisco ma… queste cose sono difficili da capire… Fatte da esseri umani… Sono commosso, addolorato e prego. Sono tanto vicino al popolo francese, tanto amato... sono vicino ai familiari e alle vittime, e prego per tutti loro."

Gli viene fatto notare che spesso ha parlato di Terza Guerra mondiale a pezzi, e il Papa afferma:  "Questo è un pezzo. Non ci può essere giustificazione per queste cose." E poi aggiunge: "Non c’è giustificazione religiosa, né umana… questo non è umana… è per questo che sono vicino a tutti quelli che soffrono e a tutta la Francia, cui voglio tanto bene." 

Così, dopo aver fatto inviare a suo nome un telegramma dal Cardinal Parolin, Papa Francesco fa sapere la sua commozione tramite la tv amica dei vescovi italiani.

Ti potrebbe interessare