Papa Francesco, un venerdì della Misericordia per i migranti

Papa Francesco incontra un gruppo di migranti
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sarà una messa celebrata da Papa Francesco ad aprire l’incontro “Comunità accoglienti: liberi dalla paura”, che si tiene nella struttura Fraterna Domus di Sacrofano dal 15 al 17 dicembre.

Alessandro Gisotti, direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, ha dichiarato che “per sottolineare la sua costante attenzione all’accoglienza dei migranti, il Santo Padre Francesco presiederà venerdì 15 febbraio, alle ore 16.00, presso la Fraterna Domus di Sacrofano (Roma), la Celebrazione Eucaristica che apre l’Incontro delle realtà di accoglienza “’Liberi dalla paura..”

Si tratterà di una visita privata, senza presenza di giornalisti e operatori della comunicazione, ma dei soli media vaticani.

L’incontro è organizzato da Fondazione Migrantes, Caritas Italiana e Centro e Astalli. Si legge in una dichiarazione dei responsabili don Giovanni De Robertis, don Francesco Soddu e padre Camillo Ripamonti che l’obiettivo è quello di “dire grazie e incoraggiare coloro che, come ha affermato recentemente Papa Francesco, ‘contribuiscono a tenere vivo quello spirito di fraterna solidarietà che ha lungamente contraddistinto il nostro Paese’. E dare all’Italia un messaggio di fiducia e di futuro”.

Il 15 febbraio, dopo l’accoglienza e la Messa di apertura celebrata da Papa Francesco, è previsto un incontro di condivisione di testimonianze e un dopocena artistico a cura della compagnia teatrale AssaiASAI di Torino.

Sabato 16 febbraio, ci saranno: una preghiera sul tema dell'”Amico importuno“, dal vangelo di Luca, a cura del SERMIG di Torino; una riflessione su “Liberi dalla paura” di Vincenzo Sorrentino, docente di filosofia politica all’Università di Perugia e autore del libro Aiutarli a casa nostra. Per un’Europa della compassione (Castelvecchi 2018); una sessione di lavori di gruppo, il gioco di ruolo “Non dalla guerra”; e una festa serale a cura ancora del SERMIG.

Il 17 gennaio, il programma prevede la celebrazione della  Messarestituzione in plenaria dei gruppi e le conclusioni, con un messaggio al Paese e il “mandato” ai partecipanti a cura di padre Ripamonti.

Ti potrebbe interessare