Il Papa a Cartagena: benedetta la prima pietra di case per senzatetto

Papa Francesco a Cartagena
Foto: CTV
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco è a Cartagena. Ultimo giorno di incontri e celebrazioni per il primo pontefice latinoamericano in terra colombiana.

Accolgono il Papa Monsignor Jorge Enrique Jiménez Carvajal, Arcivescovo di Cartagena, il Governatore, il Sindaco e alcune Autorità Militari. Prima di salire in auto, Papa Francesco passa davanti all’hangar, dove circa 300 giovani eseguono una coreografia ispirata ai temi della dignità della persona e del valore del radicamento nella cultura locale. Tema e filo conduttore di tutto il ventesimo viaggio apostolico del Pontefice.

Il Papa giunge al cuore del primo incontro della sua giornata a Cartagena: Piazza San Francesco. Questa importante piazza ospita l’Opera Talitha Kum, qui oggi Papa Francesco benedice la prima pietra di alcune case per i senzatetto.

Talitha Kum è una Rete Internazionale della Vita Consacrata contro la tratta delle persone.Talitha Kum, nata nel 2009, mette in rete donne e uomini consacrati in 70 paesi impegnati in un progetto di collaborazione e di interscambio di informazioni nella lotta contro la tratta, lo sfruttamento delle persone e la prostituzione. Il nome riprende un’espressione in aramaico del Vangelo di Marco (5: 41) che significa: “Fanciulla, io ti dico, alzati”. Queste parole sono rivolte da Gesù alla figlia di Giairo, una dodicenne che giaceva apparentemente senza vita. Gesù, dopo aver pronunciato queste parole, la prese per mano e lei immediatamente si alzò e si mise a camminare.

Francesco incontra centinaia di persone, senzatetto e bambine assistite dall’Opera. Ma in particolare visita la casa di una di loro, della Signora Lorenza. La donna ha 77 anni e da più di cinquant’anni lavora come volontaria alla mensa comunitaria.

La benedizione di Papa Francesco recita: “Benedetto sii Tu, o Signore, Dio della misericordia, che in tuo Figlio ci hai dato un esempio ammirevole di carità e per mezzo di Lui ci hai vivamente raccomandato il mandato dell’amore; degnati di ricolmare con le tue benedizioni questi tuoi servitori, che desiderano dedicarsi generosamente all’aiuto dei fratelli; fa’ in modo che, nel bisogno immediato, possano servirti fedelmente e pienamente nella persona del loro prossimo”.

Ti potrebbe interessare