Papa, Primate Welby e Jim Wallace: un messaggio ai leader politici del Sud Sudan

E' stato diffuso oggi il Messaggio ai Leader politici sud-sudanesi a firma congiunta di Papa Francesco, dell’Arcivescovo di Canterbury Justin Welby, e del Moderatore della Chiesa di Scozia Jim Wallace

Papa Francesco conclude il ritiro dei leader del Sud Sudan, Casa Santa Marta, 11 aprile 2019
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' stato diffuso oggi il Messaggio ai Leader politici sud-sudanesi a firma congiunta del Santo Padre Francesco, dell’Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, e del Moderatore della Chiesa di Scozia Jim Wallace, in occasione del 10° anniversario dell’Indipendenza del Sud Sudan. "In questo giorno che segna i dieci anni dall’Indipendenza del Sud Sudan, vi inviamo i nostri cordiali auguri, consapevoli che questo anniversario riporta alla mente le vostre lotte passate e punta con speranza verso il futuro", si legge subito.

"La vostra nazione è benedetta da un potenziale immenso, e vi incoraggiamo a compiere sforzi sempre più grandi per permettere al vostro popolo di godere di tutti i frutti dell’indipendenza. Quando via abbiamo scritto l’ultima volta a Natale, abbiamo pregato affinché poteste sperimentare una maggiore fiducia tra voi ed essere più generosi nel servizio al vostro popolo. Da allora siamo stati lieti di constatare qualche piccolo progresso. Purtroppo il vostro popolo continua a vivere nella paura e nell’incertezza, e non ha fiducia che la sua nazione possa di fatto dar vita alla giustizia, libertà e prosperità celebrate nel vostro inno nazionale.C’è ancora molto da fare in Sud Sudan per plasmare una nazione che rispecchi il regno di Dio", riporta il messaggio scritto in inglese.

"Oggi desideriamo che sappiate che siamo al vostro fianco mentre guardate al futuro e cercate di discernere di nuovo come servire al meglio tutto il popolo del Sud Sudan", scrivono Francesco, l’Arcivescovo di Canterbury e il Moderatore della Chiesa di Scozia.

"Ricordiamo con gioia e rendimento di grazie lo storico incontro dei leader politici e religiosi del Sud Sudan in Vaticano nel 2019 e le ponderose promesse fatte in tale occasione. Preghiamo perché quelle promesse plasmino le vostre azioni, di modo che diventi possibile per noi venire in visita e celebrare di persona con voi e il vostro popolo, onorando i vostri contributi a una nazione che realizza le speranze del 9 luglio 2011. Nel frattempo, invochiamo su di voi e su tutti in Sud Sudan le benedizioni di Dio di fraternità e pace", conclude il messaggio.

Ti potrebbe interessare