Pennisi: il duomo di Monreale patrimonio dell'umanità, ora restauriamo i danni

Una foto dell'interno del Duomo di Monreale
Foto: CC
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

C’è soddisfazione alla Curia di Monreale per l’inserimento del duomo nell’elenco dei beni patrimonio dell’ umanità, ma soprattutto c’è la speranza che i danni del fulmine che in primavere ha colpito il pinnacolo possano essere riparati. “Spero- ha detto l’arcivescovo Michele Pennisi- che possa riprendere l’iniziativa della Settimana di Musica Sacra di Monreale, che richiede la messa in funzione del monumentale organo, gravemente danneggiato durante l’ultimo nubifragio, con i fulmini che hanno colpito il pinnacolo del duomo.”

Il duomo di Monreale, edificato per iniziativa del re normanno Guglielmo II tra gli anni Settanta e Ottanta del XII secolo, con i suoi 6340 metri quadrati di mosaici su sfondo dorato, costituisce una delle più belle chiese del mondo eretta cattedrale da papa Lucio III nel 1183.

L’auspicio dell’ arcivescovo è che “in questo “tempio d’oro” si continui a coniugare l’attività cultuale con l’accoglienza dei pellegrini e dei turisti in un clima di rispetto del luogo sacro.

Mi auguro che si possa attivare una sinergia tra l’Arcidiocesi, la Parrocchia, la Frabbriceria, il Comune di Monreale, la Soprintendenza ai Beni Culturali, la Regione Sicilia, il Comitato di pilotaggio dei siti Unesco della provincia di Palermo, e i centri accademici siciliani per la salvaguardia e la valorizzazione di questo importante bene culturale.”

Ad entrare nella World Heritage List dell’ Unesco è tutto il percorso arabo normanno di Palermo, Monreale e Cefalù è entrato a far parte della World Heritage List, il patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Si tratta del 51° sito italiano ad essere iscritto nella prestigiosa World Heritage List. II riconoscimento è stato assegnato nel corso del Comitato del Patrimonio Mondiale, che ha preso il via a Bonn (Germania) il 28 giugno, nell'ambito del quale è stata presa la decisione dell'iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale, che ha avuto il suo culmine con la proclamazione di “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”.

Ti potrebbe interessare