Perché il rosario è così potente? Ecco 10 motivi

Il Rosario è un'arma potente contro il male. Ecco perché in 10 motivi

Papa Francesco con il Santo Rosario
Foto: Credit: Daniel Ibanez / EWTN-ACI Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

P. Dwight Longenecker, parroco di Nostra Signora del Rosario nella Carolina del Sud, ha pubblicato un articolo sul National Catholic Register parlando dei 10 motivi per cui la preghiera del Rosario è una delle più "potenti" per i cattolici.

"Lo dicono i santi. Lo dicono i papi. Il Rosario è un'arma potente contro il male. Ma ti sei fermato a scoprire perché?", ha scritto il sacerdote nell'introduzione in un articolo pubblicato sul National Catholic Register.

Il primo motivo: perché il Rosario coinvolge la volontà. Sul primo punto P. Longenecker ha spiegato: "La volontà umana è potente perché è condividere la potenza di Dio. Ci dà la volontà di scegliere di fare il bene o il male, e quella volontà, di per sé, è un'arma potente nel regno spirituale. Ecco perché Satana cerca di renderci schiavi e di rendere incapace la nostra volontà attraverso le dipendenze. Quando la nostra volontà si unisce alla volontà di Dio attraverso la preghiera, attingiamo letteralmente alla fonte del potere di Dio".

Secondo: perché il Rosario è fisico. Il sacerdote ha rivelato che quando "usiamo gli aspetti fisici della preghiera", come l'adozione di una postura intenzionale o sacramentale come "candele benedette, acqua santa, incenso e immagini o statue sacre", allora "stiamo usando strumenti che abbiamo e che Satana non ha", il che significa un vantaggio. P. Longenecker ha ricordato che "gli angeli, e questo include i demoni, sono creature puramente spirituali. Non hanno forma fisica e sono quindi inferiori a noi".

Il terzo motivo è perché il Rosario coinvolge le nostre funzioni linguistiche. Anche lo scrittore di libri spirituali ricorda che "Satana non ha i mezzi della parola fisica", invece l'uomo è stato dotato da Dio di "lingue per lodarlo" e "corde vocali e incoraggiamento a parlare e cantare". "Ecco perché dobbiamo pregare il Rosario ad alta voce, muovendo le labbra. Questo compromette i nostri corpi fisici e il nostro intelletto attraverso il quale possiamo produrre la parola", ha aggiunto.

Quarto motivo: il Rosario coinvolge la nostra immaginazione. P. Longenecker spiega che quando meditiamo sui misteri del Rosario, coinvolgiamo la parte non verbale della nostra mente, che viene comunicata attraverso le immagini, "in modo positivo e purificante". "A Satana piace catturare la nostra immaginazione attraverso immagini peccaminose. Queste immagini possono essere comunicate attraverso Internet, la televisione o qualsiasi stimolo visivo, ma vuole anche che la nostra immaginazione rimanga in immagini distruttive. Pertanto, la nostra immaginazione può essere utilizzata per fantasie lussuriose, immaginazioni violente contro i nostri nemici o godere di ricordi negativi ", ha ricordato. Pertanto, ha detto che meditare sui misteri del Rosario "purifica la nostra immaginazione e coinvolge e usa l'immaginazione per promuovere la volontà di Dio invece del male".

Quinto motivo: il Rosario attraverso il linguaggio porta alla meditazione. Il sacerdote spiega che "le nostre menti generalmente funzionano in modo linguistico: usando i concetti del discorso e del linguaggio per pensare ai problemi, pensare al futuro, pianificare ciò che verrà dopo, ecc." Così, quando si prega il rosario, l'immaginazione può essere "purificata" con la "meditazione". "Pregando il Rosario, questo canale della nostra mente è occupato e le porte possono essere aperte all'immaginazione e a quelle che io chiamo le parti 'sublinguistiche' del nostro essere", ha detto.

Sesto motivo: perché con il Rosario accedi alle esperienze dei giorni passati per guarire. P. Longenecker commenta che "le vere emozioni sono irrazionali e inspiegabili" e quindi è nella "zona emotiva dell'anima che abbiamo le nostre esperienze fondamentali". "Nel grembo materno e nelle fasi prelinguistiche della vita, sperimentiamo la vita in modo irrazionale ed emotivo. Mentre preghiamo il Rosario e il canale linguistico è occupato e il canale immaginativo è occupato, lo Spirito Santo può accedere alle esperienze sublinguistiche, profonde e crude dei nostri primi giorni. Se ci sono ferite e brutti ricordi emotivi, Madre Maria può guarirli", ha spiegato il sacerdote.

Settimo motivo: perché con il Rosario si applicano i "misteri di guarigione". "Ho scritto di più su come funziona nel mio libro'Pregare il Rosario per la guarigione interiore',ma basti dire che nella preghiera del Rosario, i misteri sulla nascita, il ministero, la passione e la gloria di Cristo sono aperti e applicati dallo Spirito Santo ai nostri bisogni interiori. Dove ci sono impurità, vengono purificate. Dove ci sono brutti ricordi, sono curati. Dove ci sono ferite, il dottor Jesus e l'infermiera Mary si prendono cura dei nostri bisogni", ha detto il sacerdote.

Otto: perché il Rosario è l'arma ideale per la battaglia spirituale. P. Longenecker è stato molto chiaro su questo punto: "Satana odia il Rosario. Odia Maria. Odia il Vangelo. Odia Dio. Odia Cristo Signore. Odiate la preghiera del Signore. Odia l'Ave Maria. Ti odia ogni volta che preghi il Rosario per quello che ho descritto sopra, perché stai entrando nel territorio che vuole rivendicare come suo. Egli vuole controllare la tua volontà e tu gliela togli. Vuole controllare le tue parole, ma tu gliele togli. Vuole avere il controllo sulla tua immaginazione, ma tu glielo togli. Vuole avere il controllo sulle tue emozioni e sui tuoi primi anni di vita".

Perché le stesse vittorie sul male raccontate nei Vangeli si applicano alla vita reale. Il sacerdote ha assicurato che "in molti modi, i misteri del Vangelo danno vita alla vittoria di Cristo su Satana, e pregando il Rosario possiamo applicare quelle vittorie contro l'opera di Satana nel mondo".

Decimo ed ultimo motivo: "Perché il Rosario è accessibile e facile per tutti. Infine, per P. Longenecker è "incredibilmente sorprendente" che Dio, attraverso il Rosario, generi una "guarigione molto profonda nelle vite individuali e nel mondo nel modo più accessibile e facile". "Non c'è bisogno di lunghe sessioni di psicoanalisi o consulenza. Invece, uomini, donne, ragazzi e ragazze comuni possono semplicemente pregare il Rosario. Tutte queste cose buone accadono anche quando non sono consapevoli che questi aspetti profondi della preghiera stanno avendo luogo", ha detto.

Tradotto e adattato da Diego López Marina, Aci Prensa

Ti potrebbe interessare