Pio X santo da 65 anni, il "Pontefice della Eucaristia e del catechismo"

San Pio X
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Pio X fu una figura “gigantesca e mite” di Sommo Pontefice. Così Papa Pio XII definì il suo predecessore nel discorso in occasione della sua canonizzazione, il 29 maggio 1954 - esattamente 65 anni fa.

San Pio X - Romano Pontefice dal 1903 al 1914 - fu impegnato - aggiunse il suo successore - nella lotta per “l'unità interiore della Chiesa nel suo intimo fondamento: la fede. Bisogna riconoscere che la lucidità e la fermezza, con cui Pio X condusse la vittoriosa lotta contro gli errori del modernismo, attestano in quale eroico grado la virtù della fede ardeva nel suo cuore di santo. Unicamente sollecito che l'eredità di Dio fosse serbata intatta al gregge affidatogli, il grande Pontefice non conobbe debolezze dinanzi a qualsiasi alta dignità o autorità di persone, non tentennamenti di fronte ad adescanti ma false dottrine entro la Chiesa e fuori, nè alcun timore di attirarsi offese personali e ingiusti disconoscimenti delle sue pure intenzioni. Egli ebbe la chiara coscienza di lottare per la più santa causa di Dio e delle anime”.

Il Papa - proseguiva Pio XII - fu “benemerito della preservazione della verità dall'errore, sia presso coloro che di quella godono la piena luce, cioè i credenti, sia presso quelli che sinceramene la cercano. Per gli altri la fermezza di lui verso l'errore può forse rimanere ancora quasi una pietra di scandalo; in realtà essa è l'estremo caritatevole servigio reso da un Santo, come Capo della Chiesa, a tutta l’umanità”.

Pio XII ricordava poi l’importanza fondamentale che Pio X riconosceva all’Eucaristia, a cui “riconobbe il potere di alimentare sostanzialmente la sua intima vita e di elevarla altamente sopra tutte le altre umane associazioni. Solo l'Eucaristia, in cui Dio si dona all'uomo, può fondare una vita associata degna dei suoi membri, cementata dall'amore prima che dall'autorità, ricca di opere e tendente al perfezionamento dei singoli, una vita cioè nascosta con Cristo in Dio”.

San Pio X - concludeva Pio XII - è stato “gloria del sacerdozio, splendore e decoro del popolo cristiano, Pontefice della Eucaristia e del catechismo, della fede integra e della fermezza impavida”.

Ti potrebbe interessare