Policlinico Gemelli. Doni il sangue? Hai uno sconto ai Musei Vaticani

Musei Vaticani
Foto: CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Dona il sangue e segui la tua inclinazione artistica” è il titolo dell’iniziativa che il Servizio di Emotrasfusione della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli e il Gruppo Donatori Sangue “Francesco Olgiati” Onlus, in collaborazione con i Musei Vaticani, propongono per incoraggiare la donazione di sangue. Un gesto di solidarietà, un’opera preziosa che contribuisce a diffondere l’importanza e il valore della donazione volontaria e che assicura la qualità, la sicurezza e la disponibilità delle cure mediche.

Grazie a un accordo con i Musei Vaticani, chi donerà il sangue presso il Servizio di Emotrasfusione riceverà un voucher personale valido per visitare i Musei senza fare la fila, con una tariffa di 4,00 euro, da utilizzare entro il 31 dicembre 2017. Il voucher può essere ritirato presso la segreteria del Servizio di Emotrasfusione del Gemelli e la possibilità di saltare la fila è estesa anche a un accompagnatore del donatore.

Il Gemelli distribuisce ogni anno oltre 17000 unità di emazie e altri emocomponenti che vengono utilizzati nel trattamento dei pazienti ricoverati presso il Policlinico e che rappresentano una base imprescindibile a fronte degli attuali standard terapeutici del Policlinico.

Secondo il Direttore dei Musei Vaticani Barbara Jatta: “Il sangue come l’arte ha a che fare immediatamente con la vita di ciascuno di noi. Senza sangue non c’è vita ma senza arte la vita sarebbe più vuota e più triste. Mettere idealmente e concretamente in dialogo queste tre polarità essenziali è una bella sfida alla quale i Musei del Papa non potevano sottrarsi. Simili iniziative rendono una istituzione culturale viva, parte integrante del tessuto sociale, non chiusa nelle sue mura e nella sua idealità, proprio come auspica Papa Francesco. Speriamo che in tanti colgano questa opportunità: che fa bene al prossimo ma anche a sé stessi!”.

Ti potrebbe interessare