Polonia, la solennità di Czestochowa nel segno delle relazioni polacco-ucraine

Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco cattolica ucraina, ha partecipato come ospite ai festeggiamenti

Una immagine della celebrazione a Jasna Gora del 25 agosto 2019
Foto: Church in Poland
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nella solennità di Nostra Signora di Czestochowa, una messa al Santuario di Jasna Gora è stata presieduta dall’arcivescovo Wojciech Polak, primate di Polonia. Tra gli ospiti internazionali, l’arcivescovo maggiore Sviatoslav Shvechuk della Chiesa Greco Cattolica Ucraina. Alla Messa hanno partecipato decine di migliaia di pellegrini.

“La presenza di Maria nell’immagine miracolosa di Jasna Gora ci dice della presenza di Maria nella vita di Gesù e della Chiesa, e nella vita della nazione polacca”, ha detto nell’omelia l’arcivesocvo Polak.

Il primate di Polonia ha anche fatto riferimento alla presenza di Sua Beatitudine Shevchuk, che “non è solo la conferma che una delle principali rotte spirituali dello ‘Slavdom (il mondo slavo) porta qui, a Jasna Gora. È anche una testimonianza del dialogo ecclesiastico polacco-ucraino, condotto per oltre trenta anni dalle nostre Chiese”.

L’arcivescovo Polak ha anche ricordato l’omelia di San Giovanni Paolo II a Jasna Gora durante la sua prima visita in Polonia, 40 anni fa, durante la quale il Papa polacco chiese giustizia e amore, che sono le condizioni dell’unità della nazione.

Ti potrebbe interessare