Polonia, settimana di preghiera per la difesa della vita

Per essere pro-vita, è sufficiente essere onesti: l'Associazione polacca organizza la Settimana di Preghiera per la Protezione della Vita.

Difesa vita
Foto: Diocesi di Roma
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Per essere pro-vita, è sufficiente essere onesti: l'Associazione polacca organizza la Settimana di Preghiera per la Protezione della Vita.
Nella festa di S. Giuseppe, inizia la Settimana di Preghiera per la Protezione della Vita. È un'iniziativa dell'Associazione Polacca Difensori della Vita Umana, sostenuta dai vescovi di molte diocesi polacche.

“E’ nostra intenzione includere tutti i bambini non ancora nati, le loro madri e i genitori che hanno avuto una diagnosi prenatale difficile. Pregheremo per gli infermieri, le ostetriche e i medici, per i politici e i giornalisti e per tutti coloro che chiedono l'uccisione di bambini non nati – dice Magdalena Guziak-Nowak dell'Associazione Polacca Difensori della Vita Umana.

La settimana di preghiera consiste nella recita quotidiana delle litanie a S. Giuseppe e una preghiera composta da S. Giovanni Paolo II, tratta dall'Enciclica ‘Evangelium vitae’. Ci saranno anche brevi riflessioni.
“In un mondo che divide i bambini in ‘cercati’ e ‘non desiderati’; in un mondo in cui l'indifferenza e la falsa compassione uccidono, abbiamo bisogno di ascoltare di nuovo il vangelo della vita – esortano gli organizzatori. La settimana di preghiera durerà fino al 25 marzo, festa dell'Annunciazione che nella Chiesa Cattolica in Polonia è la Giornata della Santità della Vita.

L'Associazione Polacca Difensori della Vita Umana sottolinea anche che la scienza è dalla parte della vita. Ricerche provenienti da tutto il mondo confermano che la vita inizia al momento del concepimento e l'acquisizione della consapevolezza, delle sensazioni, dolore compreso, avviene già nel grembo materno. Allo stesso tempo, il piccolo essere umano è fin dall'inizio un organismo separato e non è mai parte del corpo della madre.

“Quindi, per essere pro-vita, non è necessario essere credenti, basta solo essere onesti” – scrivono gli organizzatori della Settimana di Preghiera.
“Sostengo con tutto il cuore questa importante iniziativa; esprimo la mia profonda gratitudine per ogni opera il cui scopo è la difesa della vita concepita; è certamente una forma di sostegno molto importante e preziosa per la protezione della vita umana, soprattutto nell'Anno di S. Giuseppe in corso, per volontà del Santo Padre Francesco” – sono alcuni degli auspici contenuti nelle lettere dei vescovi polacchi indirizzate all'Associazione Polacca Difensori della Vita Umana.

A fine gennaio la Segreteria della Conferenza Episcopale Polacca aveva inviato a tutte le curie il materiale sulla Settimana di Preghiera per la Protezione della Vita. Secondo il Segretario della Conferenza Episcopale Polacca, Mons. Artur Miziński, "la preghiera comune è così necessaria nella situazione attuale, in cui gruppi pro-aborto provocano disordini sociali".

Ti potrebbe interessare