Premio Ratzinger: ecco chi sono i premiati del 2022

Papa Francesco il 1° dicembre prossimo, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, consegnerà il Premio Ratzinger 2022 al Prof. P. Michel Fédou e al Prof. Joseph Halevi Horowitz Weiler.

I premiati dell'edizione 2011 e dell'edizione 2012 del Premio "Joseph Ratzinger" insieme a Benedetto XVI
Foto: Fondazione Ratzinger
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco il 1° dicembre prossimo, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, consegnerà il Premio Ratzinger 2022 a: Prof. P. Michel Fédou; Prof. Joseph Halevi Horowitz Weiler.

Lo ha reso noto questa mattina un comunicato stampa ufficiale Fondazione vaticana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI. Il Premio Ratzinger è la principale iniziativa della Fondazione vaticana dedicata al Papa emerito.

Esso viene attribuito, secondo quanto stabilito dagli Statuti, a “studiosi che si sono contraddistinti per particolari meriti nell’attività di pubblicazione e/o nella ricerca scientifica”. Negli anni recenti, l’ambito dei premiati si è allargato anche alle arti esercitate con ispirazione cristiana.
Quest'anno il premio va a Michel Fédou. Nato a Lyon, Francia, nel 1952. Gesuita. Dal 1987 professore di Teologia dogmatica e di Patristica presso il Centre Sèvres dei gesuiti a Parigi; poi decano della Facoltà teologica e presidente dello stesso Centro. Membro dei consigli di diverse associazioni teologiche e commissioni di dialogo ecumenico con i luterani e gli ortodossi. Autore di numerose opere, soprattutto nel campo della patristica e della cristologia.

Inoltre il premio è anche per Joseph H. H. Weiler. Nato nel 1951, Professore di Diritto presso numerose università e istituti di studi giuridici negli Stati Uniti (New York, Harvard) ma anche in Gran Bretagna e in varie parti del mondo. È stato presidente dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Autore di molte opere di diritto costituzionale, internazionale, europeo e sui diritti umani. Di religione ebraica, è noto per aver difeso l’Italia presso la Corte di giustizia europea nella causa sul crocifisso nelle scuole. Ha ricevuto una laurea honoris causa dalla Catholic University of America.

La fondazione spiega come avviene l'iter della consegna del premio. Le candidature per il Premio vengono proposte al Santo Padre, per la sua approvazione, dal Comitato Scientifico della Fondazione, formato da 5 membri nominati dal Papa. Questo è stato costituito, negli ultimi anni, dai Cardinali Angelo Amato (Prefetto emerito della Congregazione delle cause dei Santi), Kurt Koch (Presidente del Consiglio per l’Unità dei Cristiani), Luis Ladaria (Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede), Gianfranco Ravasi (Presidente del Consiglio della Cultura) e d Mons. Rudolf Voderholzer (Vescovo di Regensburg e Presidente dell’Institut Papst Benedikt XVI). Recentemente Mons. Salvatore Fisichella (finora Presidente del Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione) ha sostituito il Card. Amato.

Con l’edizione del 2022 i Premiati saranno in totale 26. Ulteriori approfondimenti sono disponibili sul sito www.fondazioneratzinger.va

Ti potrebbe interessare