Protezione dei minori, continua l'impegno della Commissione pontificia

Papa Francesco con il cardinale O' Malley, presidente della Pontificia Commissione Tutela dei Mino
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La decima Assemblea plenaria ordinaria della Pontificia Commissione per la protezione dei minori è iniziata a Roma giovedì 4 aprile, con la testimonianza di una madre dell'Africa sub-sahariana, che è stata vittima di abusi sessuali da bambino.

In un comunicato ufficiale sui lavoro che si sono conclusi ieri si parla anche delle reazione al meeting di febbraio sul tema degli abusi. Tutto indica che la comprensione del ruolo critico della salvaguardia nella vita e nella missione della Chiesa sta maturando ma che resta ancora molto da fare.

Tra i progetti della Commissione quello di metodi nuovi di ascolto delle vittime in uno spazio sicuro e culturalmente familiare.

Ci sarà anche una giornata di studio interna con esperti internazionali riguardanti la comprensione del reato sessuale e le sue implicazioni per prevenire futuri abusi.

Una raccolta di materiali sulla salvaguardia delle linee guida e l'analisi di modelli per il monitoraggio del livello di attuazione con l'obiettivo di creare una risorsa per assistere le chiese locali nella creazione, implementazione, revisione e revisione dei programmi di salvaguardia.

E anche un seminario accademico internazionale su questioni relative a "Riservatezza e trasparenza", con particolare attenzione alle procedure penali canoniche.

In America Latina è previsto un ”Simposio sugli ambienti protettivi nelle chiese e nella società civile", ospitato dal PCPM e dall'Arcidiocesi di Bogotá, con la partecipazione della Confederazione dell'America Latina e dei Caraibi delle religiose di uomini e donne (CLAR), il latino Consiglio Episcopale Americano (CELAM), Scuole Cattoliche, enti governativi, ONG internazionali e locali, media internazionali e Chiese di altre confessioni.

I gruppi di lavoro del PCPM hanno anche continuato il loro dialogo con le Congregazioni e i dicasteri della Curia romana, che hanno particolari responsabilità nel settore della salvaguardia, tra cui la Dottrina della Fede, i Laici, la famiglia e la vita, gli Istituti di vita consacrata e gli apostolici Vita, Clero e Vescovi.

La Commissione desidera inoltre ringraziare l'arcivescovo Charles J. Scicluna di Malta per aver condiviso il suo tempo e le sue competenze con i membri durante l'Assemblea plenaria.

 

La Pontificia Commissione per la protezione dei minori è stata creata da Papa Francesco nel marzo 2014 per proporre le iniziative più opportune per la protezione di tutti i minori e gli adulti vulnerabili e per promuovere la responsabilità locale nelle Chiese particolari.

 

Ti potrebbe interessare