Riscontrate alcune positività al Covid19 tra le Guardie Svizzere

"Nel corso del fine settimana sono state riscontrate alcune positività al COVID19 tra le Guardie Svizzere", comunica Matteo Bruni

Il cardinale Parolin distribuisce la Eucarestia alle Guardie nel giorno del Giuramento
Foto: Daniel Ibanez / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Nel corso del fine settimana sono state riscontrate alcune positività al COVID19 tra le Guardie Svizzere. Allo stato attuale si tratta di 4 persone, con sintomi, tutte poste in isolamento. Si sta procedendo in queste ore alle verifiche necessarie tra quanti possono essere stati in contatto diretto con loro". A diffondere la notizia è il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni.

"Nel frattempo, come da disposizioni emanate la scorsa settimana dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, tutte le guardie, in servizio e non, portano le mascherine, all’aperto e al chiuso, e osservano le misure sanitarie prescritte", continua Bruni nella nota rispondendo ai giornalisti.

"Le quattro guardie si vanno ad aggiungere ad altre tre positività riscontrate nelle ultime settimane tra residenti e cittadini dello Stato, tutti con sintomi lievi e per i quali sono state osservate tutte le necessarie misure di isolamento presso la propria abitazione e verifica delle persone coinvolte", conclude Bruni.

Ti potrebbe interessare