San Francesco d’Assisi: la festa nel cuore di Roma, a Trastevere

San Francesco a Ripa
Foto: VG; ACI STAMPA
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Papa porta il suo nome e da sempre San Francesco, il poverello d’Assisi più conosciuto nel mondo, viene celebrato il prossimo 4 Ottobre con celebrazioni e feste, in tutta Italia. Tra fede e tradizione.In particolare la Parrocchia di San Francesco a Ripa a Roma, dove il Santo di Assisi soggiornò per alcuni giorni, festeggia il suo patrono con celebrazioni liturgiche e non solo.

La Chiesa trasteverina conserva la cella dove pregò San Francesco e il sasso dove posò il capo per riposare. Il Santuario, all’interno della Chiesa, è visitabile ogni giorno, per venerare e pregare colui che ha amato più di tutto sorella povertà. In modo particolare, il 29 settembre, ci sarà la visita guidata al Santuario e, per l’occasione, la Chiesa rimarrà aperta fino alle ore 22.30.

Il programma degli eventi è fitto. Si parte dalla novena di preparazione alla festa, dal 25 settembre al 2 Ottobre, fino ad arrivare al triduo dedicato al Santo di Assisi che comincia con la celebrazione di Padre Massimo Fusarelli, guardiano di San Francesco a Ripa. Si passa per il transito di San Francesco, il 3 settembre, che sarà presieduto alle ore 18.30 dal nuovo Vicario di Roma, l’Arcivescovo Angelo de Donatis.

Mercoledi  4 ottobre è la Solennità di San Francesco e le Messe si dividono nella mattinata alle ore 9, con la partecipazione dei bambini delle scuole del rione trastevere e la Processione solenne della statua del Santo alle ore 17, accompagnata dalla Banda Municipio Roma 18, per tutte le vie del quartiere più noto di Roma. Alle ore 18e30 la Celebrazione Eucaristica sarà presieduta da Monsignor Gianrico Ruzza, Vescovo Ausiliare del Settore Roma centro. Ad animare la messa sarà la Corale Diocesana, diretta da Monsignor Marco Frisina. Alle ore 20e30 ci sarà un concerto della Fanfara dei Bersaglieri, che da anni sostiene questo appuntamento di festa. Seguirà a chiusura della festa uno spettacolo pirotecnico in onore di San Francesco.

Non mancheranno attività ludiche e legate alla vita della parrocchia. Come la vendita dei famosi “Mostaccioli” di Jacopa de’Settesoli, amica del Santo, che gli regalava questi biscotti tipici dell’epoca fatti con miele e mandorle. Il 30 settembre c’è la Cena Comunitaria “Le famiglie in parrocchia”, una buona cena preparata dalla cuoca del convento e caratterizzata da una riffa con ricchi premi. Infine, si terrà un concorso artistico-letterario nelle scuole del rione Trastevere sulla figura di San Francesco, con particolare riferimento alla “Laudato Si” di Papa Francesco.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare