San Giovanni in Laterano: il 21 ottobre la veglia missionaria diocesana

Sarà il cardinale vicario Angelo De Donatis a guidare la veglia missionaria diocesana di Roma

Veglia missionaria diocesana
Foto: Diocesi di Roma
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sarà il cardinale vicario Angelo De Donatis a guidare la veglia missionaria diocesana di Roma, in programma il prossimo giovedì 21 ottobre alle ore 20.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano, a pochi giorni dalla Giornata missionaria mondiale.

Durante il rito la diocesi di Roma fa sapere che il porporato consegnerà il mandato diocesano ad alcune persone tra fratelli e sorelle della diocesi che partiranno per la missione ad gentes.

“Testimoni e profeti” è il tema che farà da filo conduttore alla veglia, durante la quale porteranno la propria testimonianza due religiose e una famiglia. "Si tratta di suor Lucia Bortolomasi, delle Suore Missionarie della Consolata, che è stata per 15 anni in missione in Mongolia; di suor Shenhaz Bhatti, Suore Missionarie di Santa Giovanna Antida, rientrata dall’Afghanistan in seguito alla presa di potere da parte dei talebani; e infinite di Mariarita Loporchio con il figlio, che ospitano una mamma rifugiata e la sua bambina di 4 anni", spiegano dalla Diocesi.

“Testimoni e profeti” è il tema della veglia così come della Giornata missionaria mondiale, che viene celebrata il 24 ottobre; è stato ideato dalla Direzione nazionale delle Pontificie Opere Missionarie. "Testimoni e profeti” sono due termini che non possono essere disgiunti – sottolinea suor Elisa Kidane, comboniana, che da pochi mesi dirige il Centro per la cooperazione missionaria tra le Chiese della diocesi di Roma –; la testimonianza senza la profezia è mera attività sociale, mentre un profeta che non sia anche testimone è soltanto qualcuno che parla senza agire. Essere testimoni-profeti, invece, significa spesso andare controcorrente, uscire dalla massa portando un valore unico, cioè Cristo".

 

Ti potrebbe interessare