Sierra Leone, il telegramma della Santa Sede

Le alluvioni in Sierra Leone
Foto: 3BMeteo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Telegramma ufficiale del cardinale Parolin all’Arcivescovo di Freetown, Charles Edward Tamba, per le vittime dell’alluvione e dalla frana che hanno colpito lunedì la capitale della Sierra Leone.

Ieri Papa Francesco aveva pregato dopo la recita dell’ Angelus per le vittime delle calamità naturali. Oggi il segretario di Stato vaticano “assicura” la vicinanza del Papa. la sua solidarietà con coloro che lavorano per i soccorsi.

Le immagini sono apocalittiche e hanno fatto il giro del mondo. Per il vice presidente della Sierra Leone “è  probabile che centinaia di persone siano sepolte sotto le macerie”.

Tra e cause della inondazione anche la deforestazione selvaggia la città infatti è soggetta a forti piogge stagionali.

La Sierra Leone ha dovuto fare i conti con molte calamità. Basta ricordare che nel 2014 è stato il paese più colpito dal virus dell’Ebola. 4 mila le vittime in quella occasione

Ti potrebbe interessare