Sinodo 2018, al lavoro su documenti preparatori e sulla revisione dell'Ordo

Il Cardinale Baldisseri e Monsignor Fabene, Segretario e Sottosegretario del Sinodo dei Vescovi
Foto: Bohumil Petrik CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si è conclusa ieri la riunione di due giorni del XIV Consiglio Ordinario della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi, presieduta dal Papa. Tra i partecipanti ai lavori anche due nuovi cardinali creati nel concistoro di sabato scorso: l’Arcivescovo di Madrid Carlos Osoro Sierra e l’Arcivescovo di Brasilia Sérgio Da Rocha. Ai lavori hanno preso parte anche i capi dicastero della Curia Romana che per il loro ufficio hanno competenza circa il tema del prossimo Sinodo dedicato a “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale": nello specifico il Cardinale João Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, il Cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione per il Clero, e il neo Cardinale Kevin Farrell, Prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. 

E’ stato preso in esame il progetto del Documento preparatorio che include un questionario destinato alle Conferenze Episcopali, ai Sinodi delle Chiese Cattoliche Orientali sui iuris e ad altri Organismi di diritto, per essere poi trasmesso alle Diocesi e alle altre istituzioni ecclesiali. Isi è provveduto alla costituzioni di alcuni Circoli minori per area geografica in modo da poter formulare quesiti riguardanti i giovani nei diversi contesti geografico-culturali. Il testo base è stato successivamente approvato all’unanimità. 

Si è discusso anche della revisione dell’Ordo Synodi Episcoporum. Il progetto è curato - insieme ad alcuni esperti - dal Sottosegretario del Sinodo, il Vescovo Fabene,

Ti potrebbe interessare