Sinodo 2018, i “Cuori Puri” della Polonia salutano Papa Francesco

Una coppia di sposi
Foto: Archivio CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Ogni giorno questi giovani cercano di organizzare la loro vita quotidiana in modo che il rapporto personale con Gesù sia al primo posto. Si obbligano a rialzarsi da ogni peccato nel sacramento di penitenza perché possano vivere con la grazia santificante nei cuori. Credono che l’astinenza prematrimoniale e la libertà dalle dipendenze indichino la strada verso l’amore vero e maturo. Tutto questo è possibile grazie alla preghiera quotidiana, alla vita sacramentale e al lavoro sistematico interiore”. È questo l’intento dei giovani “Cuori Puri” della Polonia che hanno inviato una lettera al Papa e ai Padri Sinodali.

Il Movimento dei “Cuori Puri” è una comunità dei giovani cattolici che vogliono seguire nella loro vita la beatitudine evangelica: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8). I membri del Movimento si impegnano a vivere il Vangelo mettendo in pratica l’insegnamento della Chiesa cattolica, soprattutto la teologia del corpo di San Giovanni Paolo II.

Il Movimento dei “Cuori Puri” è nato nel 1995 tra i redattori della rivista “Miłujcie się” che oggi ha 23 versioni linguistiche e ogni anno distribuisce 1,5 milione di copie anche nei territori di missione. Attualmente il Movimento conta 15 mila membri. La loro patrona è beata Karolina Kózkówna, una ragazza polacca, che all’età di 16 anni ha subito il martirio difendendo la propria verginità.

“Ci uniamo al Santo Padre e ai Padri sinodali e chiediamo umilmente di sottolineare nel documento finale la necessità di coltivare la virtù della castitá nel cammino verso la santità”, conclude la lettera.  

 

 

 

Ti potrebbe interessare