Strage in Texas, il Papa: "E' tempo di dire basta al traffico indiscriminato delle armi"

Papa Francesco "con il cuore affranto", dopo aver saputo della strage nella scuola elementare in Texas, "prega per i bambini, per gli adulti uccisi e per loro famiglie". Stop al traffico delle armi

Papa Francesco, udienza generale
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco "con il cuore affranto", dopo aver saputo della strage nella scuola elementare in Texas, "prega per i bambini, per gli adulti uccisi e per loro famiglie". Così il Papa rinnova il suo appello per dire stop al traffico delle armi, durante i saluti in lingua italiana dell'Udienza generale di oggi.

"E' tempo di dire basta al traffico indiscriminato delle armi, impegniamoci tutti, perchè tragedie cosi non possono più accadere", dice forte il Papa accompagnato da un lungo applauso dei fedeli presenti in Piazza San Pietro.

E' davvero tragico il bilancio della sparatoria avvenuta ieri in Texas: si contano 22 morti, tra cui 19 bambini. Un ragazzo di 18 anni, Salvador Ramos, ex alunno, ha aperto il fuoco. Sono ancora poche chiare le ragioni. Anche Ramos è stato ucciso in uno scontro a fuoco con gli agenti. L’incidente è destinato a riaccendere il dibattito sulle armi da fuoco in America.

Aggiornamento ore 19.00

Papa Francesco in un telegramma a firma del cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, esprime "dolore profondo" per la strage in Texas, e affida alla misericordia di Dio bambini e insegnanti morti nella sparatoria. "Ogni male sarà vinto dal bene" scrive il Pontefice all'arcivescovo di San Antonio monsignor Gustavo Garcia-Siller, implorando consolazione per i feriti e pregando affinchè coloro che " sono tentati dalla violenza scelgano invece la via della solidarietà e dell'amore". 

Ti potrebbe interessare