Sud Sudan: agguato al vescovo vicentino Christian Carlassare

Il vescovo e missionario italiano Christian Carlassare è stato ferito in un agguato in Sud Sudan

Il vescovo vicentino Christian Carlassare
Foto: ACI Africa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il vescovo italiano della diocesi di Rembek, in Sud Sudan, Christian Carlassare, è stato aggredito ieri sera e rimasto ferito da alcuni colpi di armi da fuoco. Sta ricevendo le prime cure in una struttura sanitaria della diocesi sud-sudanese. Le sue condizioni sono stabili. A confermare la notizia sono state diverse fonti che hanno raccontato la triste vicenda all'agenzia ACI Africa. 

"Il nostro vescovo eletto da poco più di un mese è rimasto ferito ieri sera in un agguato. Attualmente sta ricevendo cure presso l'ospedale Cuamm di Rumbek ”, ha detto una fonte ad ACI Africa. “L'incidente è avvenuto ieri sera. Ho sentito il padre gridare". Così dice ad ACI Africa Padre Andrea Osman, sempre della diocesi di Rumbek. Padre Andrea alla testimonianza aggiunge anche che gli uomini armati hanno volutamente preso di mira il vescovo eletto. Dopo aver sparato al vescovo sono scappati.

Padre Andrea al momento dell'accaduto era nella stanza accanto a quella del vescovo. “Quando mi hanno visto, mi hanno detto di andarmene. Uno di loro ha sparato due proiettili. I colpi sono atterrati sulla sedia dietro di lui", aggiunge ancora ad ACI Africa.

Il Vescovo Christian Carlassare è in condizioni stabili, così avrebbe detto un medico che si sta occupando ora del vescovo più giovane di tutta la Chiesa romana. Sono in corso dei piani per trasportarlo in aereo nella capitale del Kenya, Nairobi.

Il missionario comboniano è nato in Italia ed è stato nominato vescovo della diocesi di Rumbek l'8 marzo. La sua ordinazione episcopale era prevista per domenica di Pentecoste, il 23 maggio. 

Ti potrebbe interessare