Sviluppo Umano, il Cardinale Turkson lascia la guida del Dicastero

Terminato il quinquennio il porporato ghanese lascia a 73 anni, il Papa nomina ad interim il Cardinale Czerny per la gestione ordinaria

I Cardinali Czerny e Turkson
Foto: CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’addio del Cardinale Peter Turkson dal vertice del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale è una notizia che – sebbene fosse nell’aria da alcuni giorni – non può lasciare indifferenti.

Il porporato ghanese, Cardinale dal 2003 per volere di Giovanni Paolo II e chiamato in Curia da Benedetto XVI nel 2009 come Presidente del Pontificio Consiglio per la Giustizia e la Pace, era alla guida del nuovo Dicastero – centro nevralgico del pontificato di Francesco – dal 31 agosto 2016 ovvero dalla nascita del nuovo ente. E in questo quinquennio Turkson è stato senza dubbio uno dei Cardinali più vicini e ascoltati dal Pontefice - basti pensare che fu lui a presentare l’Enciclica Laudato sì alla stampa in una sede prestigiosa quale l’Aula Nuova del Sinodo – e ciò nonostante alla fine dei 5 anni di mandato Francesco ha deciso di non confermarlo. Una scelta analoga a quella attuata nel 2017 con l’uscita di scena del Cardinale Muller dalla Congregazione per la Dottrina della Fede. Ma quella non fu una decisione inaspettata viste le “divergenze” tra il Papa ed il Prefetto tedesco.

Turkson poi va in pensione a 73 anni, è nato infatti l’11 ottobre 1948: ne avrebbe avuti – secondo le norme canoniche – altri due di servizio, se non di più vista l’abitudine di Papa Francesco a prorogare oltre il limite dei 75 anni i vescovi e i cardinali nei loro uffici.

A succedere al Cardinale Turkson è il Cardinale Michael Czerny, finora Sottosegretario del medesimo Dicastero con delega alla sezione migranti che dipende direttamente dal Papa. Il porporato - precisa la Sala Stampa della Sede - terrà la guida ordinaria del Dicastero ad interim.

Suor Alessandra Smerilli attuale Segretario ad interim mantiene le stesse funzioni.

Nel giugno scorso il Papa aveva ordinato una visita apostolica al Dicastero, ed era stata condotta dal Cardinale Blase J. Cupich, Arcivescovo metropolita di Chicago.

Ti potrebbe interessare