Terna e il Sacro Convento di Assisi: insieme per migliorare la sostenibilità ambientale

È stato firmato nelle scorse settimane dal Custode del Sacro Convento di Assisi Padre Mauro Gambetti e dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna Luigi Ferraris

Assisi
Foto: Frati minori Assisi
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

È stato firmato nelle scorse settimane dal Custode del Sacro Convento di Assisi Padre Mauro Gambetti e dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna Luigi Ferraris un Protocollo d’Intesa relativo alla collaborazione tra la Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco dei Frati Minori Conventuali e la Società che gestisce la Rete Elettrica Nazionale.


Lo fa sapere un comunicato dei frati del Sacro Convento di Assisi e di Terna. "La partnership, sulla scia di una proficua collaborazione consolidata da diversi anni, conferma la volontà di mettere in campo una serie di azioni in ambito di sostenibilità che soddisfino le comuni esigenze - continua il comunicato -  Terna, in coerenza con la propria missione e con il proprio impegno per lo sviluppo sostenibile e la valorizzazione dei territori e sempre con una grande attenzione verso il benessere generale delle comunità in cui opera, contribuirà - tramite Terna Energy Solutions (la società del Gruppo Terna responsabile dello sviluppo di nuovi business orientati al supporto della ottimizzazione energetica e della transizione energetica) – allo sviluppo del Progetto di Sostenibilità del Complesso Monumentale della Basilica di San Francesco di Assisi attraverso iniziative e interventi finalizzati a migliorare la sostenibilità energetica e ambientale del Sacro Convento".


"L’accordo prevede la realizzazione di diverse opere ed impianti come l’installazione di un trigeneratore, capace di generare calore in inverno e freddo in estate ed elettricità per le necessità del Convento e per la ricarica dei veicoli elettrici ad uso dei residenti. In particolare, il trigeneratore consentirà di evitare 35 tonnellate di CO2 in un anno, mentre l’installazione di due colonnine fino a 22 kW di potenza ciascuna permetterà la ricarica elettrica contemporanea fino a quattro veicoli elettrici o ibridi plug-in all’interno di un’area di 800 mq adibita al posteggio dei mezzi utilizzati dai frati, dal personale dipendente e dai visitatori ospiti", precisa il comunicato.


"La partnership con Terna ci consente di guardare al futuro con i migliori auspici per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi con il progetto “fra' Sole” - ha dichiarato il Custode del Sacro Convento di Assisi, Padre Mauro Gambetti. Da anni, in stretta collaborazione con Arpa Umbria e Sisifo, lavoriamo con diversi partner per migliorare la sostenibilità energetica e ambientale del Sacro Convento. L'accordo con Terna e l'ulteriore intervento impiantistico che ne seguirà è un altro importante e concreto contributo per far crescere la pace e l'armonia tra noi e la natura, tra i cittadini e l'ambiente circostante. È un impegno che sottoscriviamo e porteremo avanti perché amiamo il mondo in cui viviamo e abbiamo a cuore le generazioni future. In questo momento di crisi mondiale, dovuto al coronavirus, è sotto gli occhi di tutto il notevole calo delle emissioni di CO2".


"Questo deve stimolare tutti noi a convertire sempre più le nostre abitudini, i nostri modi di vivere, facendolo a partire dal nostro piccolo mondo con idee, progetti e buone pratiche volte a cambiare in meglio questo nostro pianeta, partendo dal quotidiano e guardando avanti con speranza. La strada da seguire è quella della sostenibilità energetica e ambientale, la strada da seguire è quella del “Cantico delle creature”: il canto dei rapporti belli e virtuosi con Dio, con la natura e tra noi uomini, il canto della Vita senza fine, che Francesco scrive poco prima del suo transito dalla terra al cielo, sofferente e ormai cieco".

 

Ti potrebbe interessare