Terremoto. Amatrice dopo quattro anni torna ad avere la sua "Casa della Musica"

Dopo quattro anni Amatrice torna ad avere una Casa della Musica, per grandi e piccini. Anche in questa terra la musica deve continuare a suonare

Il Cantiere della casa della Musica di Amatrice
Foto: Casa della Musica di Amatrice, sito web
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Prima del devastante terremoto del 24 Agosto 2016 Amatrice era molto attiva sotto il profilo musicale. La quasi totalità delle attività musicali si svolgeva nel comprensorio dell’EX opera Don Minozzi andata totalmente distrutta con il sisma. Amatrice oggi, dopo quattro lunghi anni, ritorna ad avere la sua Casa della Musica. Grazie al generoso supporto di numerosi enti ed aziende provenienti da ogni parte d’Italia.

La struttura sorge nelle vicinanze dell’insediamento “Colle Magrone 2” e sarà composta da 3 Sale Prove (2 da 21 mq ed una da 24 mq) da una sala dedicata alla banda da 40 mq e da un bagno ed un piccolo sgabuzzino.

La Casa della Musica verrà inaugurata appena l’allentamento delle misure restrittive correlate alla pandemia da Covid-19 lo permetterà. Ma hanno già preso il via numerosi corsi.

Da gennaio sono stati organizzati “su prenotazione” i corsi per i bambini della banda: da venerdì 19 febbraio sono partiti i corsi regolari per i ragazzi amatriciani, portando la nuova Casa della Musica quasi ad un’attività a pieno regime, pur nei limiti delle restrizioni previste per legge.

Gli strumenti che si possono studiare sono quelli bandistici (clarinetto, sax, tromba, flauto, trombone, ecc..) ma anche tutte le percussioni oltre la classica batteria (xilofono, marimba, vibrafono).

Per informazioni ci si può rivolgere direttamente ai maestri ogni venerdì dalle ore 16:30 presso la “Casa della musica” oppure scrivendo a banda@amatricecasadellamusica.it

 

 

Ti potrebbe interessare