Terremoto, Unitalsi Marche e Umbria: filo diretto con le popolazioni colpite

Terremoto zona di Norcia
Foto: PerugiaToday
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Da questa notte siamo stati in contatto con i presidenti delle sottosezioni U.N.I.T.A.L.S.I. di Marche ed Umbria e in particolare con quelli di Camerino, Tolentino e Norcia. La situazione è difficile visti anche i crolli e le chiusure di tanti edifici pubblici e di alcune strade. Addirittura a Norcia da ieri sera è inagibile la sede della sottosezione”.

E' quanto raccontano Giuseppe Pierantozzi e Laura Giovagnoni, rispettivamente presidente della Sezione Marchigiana e della sezione Umbra dell'U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali). “Ci siamo preoccupati – spiegano i responsabili - di assistere e sostenere le categorie sociali più fragili, come gli anziani e i disabili, che in questo frangente sono quelli più in difficoltà. I nostri volontari sul posto si sono attivati spontaneamente per garantire la massima disponibilità e assistenza". “La nostra - precisano ancora Pierantozzi e Giovagnoni - è stata una mobilitazione in loco non legata all'attivazione del nostro Settore Protezione civile U.N.I.T.A.L.S.I. che ha comunque dato la propria disponibilità e attende indicazioni dal Dipartimento nazionale della Protezione civile".

Ti potrebbe interessare