Trump e Francesco... i Presidenti degli Stati Uniti dai Papi

Benedetto XVI con l'ex Presidente USA George W. Bush
Foto: ©GIANCARLO GIULIANI/CPP
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' dai tempi di Dwight David Eisenhower - correva l'anno 1959 - che i Presidenti degli Stati Uniti vengono ricevuti dai Papi nel Palazzo Apostolico Vaticano. Sulla Cattedra di Pietro sedeva Giovanni XXIII. Poi fu la volta di Kennedy con Paolo VI che ricevette nel 1970 anche il presidente Richard Nixon.

 

Le visite ai Papi man mano sono diventate una consuetudine per i Presidenti americani: Ronald Reagan nutriva una vera e propria ammirazione per Giovanni Paolo II, legati entrambi dalla lotta al regime comunista.

 

Varcare la soglia del Palazzo Apostolico toccò anche al successore di Reagan, George Bush senior.

 

Neanche Bill Clinton ha mancato di passare in Vaticano per essere ricevuto da Giovanni Paolo II.

 

Ben tre le visite di George W. Bush: una a Giovanni Paolo II e due a Benedetto XVI. Se tra i due Papi e l'allora Presidente USA era marcata la differenza di visione politica soprattutto sulla guerra, piena sintonia si riscontrava invece sui temi etici come la difesa della vita e la lotta all'aborto.

 

Un rapporto che si rovescia con Barack Obama: marcate le differenze sui temi etici, più vicine quelle di politica estera in chiave multilaterale. Anche Obama del resto si è recato in Vaticano per incontrare Benedetto XVI prima e Francesco poi.

 

E ora toccherà a Donald J. Trump. Domani. Un presidente che Papa Francesco si è detto pronto ad ascoltare e a conversare in sincerità, conscio delle differenze di impostazione esistenti tra i due.

 

Una visita "particolare" infine è quella che vide ben tre presidenti americani in Vaticano in occasione delle esequie di Giovanni Paolo II: l'allora presidente George W. Bush, Bush senior e Clinton. Anche Jimmy Carter - in carica dal 1980 al 1984 - avrebbe voluto presenziare ai funerali, ma il rigido protocollo vaticano riservava 5 posti alla delegazione USA: per l'appunto i tre ex presidenti menzionati, l'allora First Lady Laura Bush e l'allora Segretario di Stato Condoleeza Rice.  

Ti potrebbe interessare