Turismo religioso in Sicilia: ecco Itinerarium Rosaliae

L'intesa sancisce il riconoscimento della dimensione religiosa e spirituale del percorso naturalistico progettato dalla Regione Siciliana

L'Arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice
Foto: Arcidiocesi di Palermo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Firmata nei giorni scorsi presso il Palazzo Arcivescovile di Palermo la convenzione “Itinerarium Rosaliae” in ambito di turismo religioso.

L'intesa sancisce il riconoscimento della dimensione religiosa e spirituale del percorso naturalistico progettato dalla Regione Siciliana e che si snoda dal Santuario di Monte Pellegrino all’Eremo della Quisquina, attraversando il territorio di 14 comuni dell’entroterra siciliano. A porre la firma dell'accordo la Regione Siciliana e gli Arcivescovi di Palermo, Agrigento e Monreale, Lorefice, Montenegro e Pennisi e l'Eparca di Piana degli Albanesi, Gallaro.

Monte Cammarata, Monte Carcaci, Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio, Monte Genoardo e Santa Maria del Bosco, Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere, Gorgo del Drago, Serra della Pizzuta, Monte Pellegrino e il Parco dei Monti Sicani sono alcune delle aree naturalistiche interessate dall'Itinerario.

Ti potrebbe interessare