Una piccola oasi di carità all'ombra della cupola di San Pietro

Suor Antonietta e monsignor Ruiz
Foto: Angela Ambrogetti
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una piccola festa di famiglia e una occasione per visitare la “storia” della carità dei Pontefici. Il Dispensario di Santa Marta compie 90 anni e sbarca sul WEB con un sito che serve a far arrivare la tenerezza dei Papi a tutto il mondo e soprattutto alle mamme che hanno bisogno di aiuto per i loro bambini. Perché sono loro i protagonisti assoluti al Dispensario.

Dal sito si possono trarre le informazioni utili sui servizi, i modi di arrivare al Dispensario, e come chiedere aiuto.

Ma non solo. Il sito è un mezzo di condivisione delle gioie e dei momenti di condivisione, le gite fatte insieme volontari, bambini, mamme e papà, e anche i momenti di spiritualità per i volontari, tutti laici. Medici che offrono le loro capacità con visite e interventi, laici che danno il loro tempo per la organizzazione e la accoglienza tutti guidati da Suor Antonietta Colacchi delle Figlie di San Vincenzo che ha reso il Dispensario una vera famiglia.

Dal giardinetto pieno di ciclamini  e giochi per i più grandicelli, alle culle per accogliere i più piccoli, fino al piccolo deposito di latte in polvere e pannolini.

Alla inaugurazione ha partecipato monsignor Lucio Adrian Ruiz, della Segreteria per la comunicazione, che ha portato il saluto del Papa.

Ed è stata suor Antonietta a fare gli onori di casa con la gioia “ perché nonostante i nostri 90 anni di storia ci sentiamo sempre giovani nel servizio ai bambini” e gratitudine “perché tutto quello che facciamo non sarebbe possibile senza l’impegno di tante persone.”

Un dono anche questo sito creato dal servizio internet del Vaticano e  gestito da una delle volontarie storiche del Dispensario, giovane mamma che ha iniziato il suo servizio a 14 anni. Valentina Giacometti ha illustrato il sito ai giornalisti. “Speriamo- ha detto suor Antonietta- che da questo dono nascano altri doni per i nostri bambini e le loro famiglie e che sempre più persone possano sapere che, all’ombra della Cupola di San Pietro, c’è una piccola oasi di carità dove con l’aiuto del Signore ogni giorno, da quasi un secolo, si fa del proprio meglio per dare cure e soprattutto amore a chi ne ha bisogno.”

Per volontà di Papa Benedetto XVI, il 3 luglio 2008, il Dispensario è Fondazione, con statuti propri e la protezione del Papa. A presiedere attualmente la Fondazione è l'Elemosiniere di Sua Santità, l’arcivescovo Konrad Krajewski.

Navigando nel sito si trovano pagine di storia commoventi e foto che raccontano la gioia del condividere. Tra poche settimane il sito, ora in italiano, sarà anche in spagnolo, inglese e francese per essere il più possibile al servizio di gruppi e comunità che possono così indirizzare le mamme e i bambini al Dispensario. Del resto, come ricordava Benedetto XVI nella sua visita al Dispensario:

“Dio è così: non si impone, non entra mai con la forza ma, come un bambino, chiede di essere accolto. In un certo senso, anche Dio si presenta bisognoso di attenzione; attende che gli apriamo il cuore e che ci prendiamo cura di Lui.”

Ti potrebbe interessare