Verso il Sinodo 2018: riconoscere, interpretare, decidere

Conferenza stampa di presentazione del Documento preparatorio della XV Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi
Foto: Daniel Ibanez, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Francesco porta nel cuore i giovani ed è a loro dedicato il Documento Preparatorio della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in programma per l’ottobre 2018: lo racconta il Cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi, presentando in Sala Stampa vaticana i lineamenta del Sinodo. E il Cardinale ricorda che Papa Francesco chiese ai giovani durante la GMG se le cose si sarebbero potuto cambiare, e la risposta a questa domanda sta proprio nel documento preparatorio dell'assise sinodale.

Con il Cardinale Baldisseri sono intervenuti anche il vescovo Fabio Fabene, Sottosegretario del Sinodo dei Vescovi e due ragazzi attivi nell’ambito parrocchiale e religioso: Elvis Do Ceu Nicolaia Do rosario e Federica Ceci.

“Per realizzare in maniera gioiosa e piena la loro vita – spiega il Segretario generale del Sinodo alla conferenza stampa – Papa Francesco stimola i giovani ad intraprendere un itinerario di discernimento per scoprire il progetto di Dio sulla loro vita e li affida a Maria di Nazareth, una giovane a cui Dio ha rivolto il Suo sguardo amorevole”.

Nel suo Documento il Papa si rivolge ai giovani compresi nella fascia di età tra i 16 ed i 29 anni e richiede di essere adattato alle differenti realtà locali. “Esso si pone in continuità – rammenta Baldisseri – con il cammino che sta percorrendo la Chiesa sotto la guida del Magistero di Francesco. La centralità della gioia e dell’amore, più volte sottolineata nel testo. In particolare l’Amoris Laetitia, che riporta 36 volte la parola giovani”.

Sono dunque loro i protagonisti assoluti di questa nuova sfida della Chiesa.

Il Cardinale Baldisseri commenta ancora ai presenti il Documento: “ Si divide in tre parti. Nella prima invita a mettersi in ascolto della realtà. La seconda evidenzia l’importanza del discernimento alla luce della fede per arrivare a compiere scelte di vita che corrispondano realmente al volere di Dio e al bene della persona. La terza concentra la sua attenzione sull’azione pastorale della comunità ecclesiale”.

Come trovare la “personale, unica, irripetibile strada nella vita”? Il segretario del Sinodo ribadisce i tre verbi principali di questo Documento, utili ai giovani e cari a Francesco. Verbi che ispirano questo percorso di ricerca: riconoscere, interpretare e decidere.

Quindi, ci tiene a precisare che "vocazione" significa "trovare la forma concreta in cui questa realizzazione piena può avvenire attraverso una serie di scelte, che articolano stato di vita ( matrimonio, ministero ordinato, vita consacrata ecc ), professione, modalità di impegno sociale e politico, stile di vita, gestione del tempo e dei soldi”.

E quali sono i soggetti, i luoghi e gli strumenti di questa azione pastorale? Il Cardinale ricalca le linee guida di Francesco in questo Documento: “I soggetti sono gli stessi giovani, sia come protagonisti che come recettori. I luoghi sono la vita quotidiana, le attività dei giovani, le GMG, le parrocchie. Gli strumenti sono i linguaggi: l’educazione, la preghiera, il silenzio, la contemplazione”.

Il Cardinale Baldisseri rammenta inoltre il “Questionario” che seguirà come parte integrante del Documento, diviso in tre parti. La prima parte riguarderà i dati statici, la seconda le domande, la terza parte la condivisione delle pratiche “arricchendo tutta la Chiesa portando a conoscenza le esperienze, spesso di grande interesse, che si svolgono nelle diverse regioni del mondo affinchè possano essere di aiuto a tutti”.

Il vescovo Fabene ricorda durante la conferenza stampa il sito internet che verrà messo a disposizione per i giovani. Attraverso questo questionario sulle loro aspettative e la loro vita si preparerà l’Instrumentum Laboris. Novità di questo Sinodo sarà proprio la partecipazione richiesta ai giovani. Nei giorni precedenti la prossima Domenica delle Palme, dal 5 all’8 aprile, la Segreteria Generale parteciperà all’Incontro internazionale sul tema «Da Cracovia a Panama. Il Sinodo in cammino con i giovani», organizzato, com’è consuetudine nel periodo tra una GMG e l’altra, dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. In quell’occasione sarà presentato ai responsabili della Pastorale Giovanile delle Conferenze Episcopali il Documento Preparatorio e la dinamica della consultazione nelle Chiese particolari. La sera di venerdì 7 aprile si terrà presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium “Parco della Musica” di Roma un concerto del GEN Rosso e Verde. Ad esso sono invitati tutti i giovani e vi saranno testimonianze di giovani di diverse parti del mondo.

Elvis e Federica, due ragazzi intervenuti durante la Conferenza Stampa, testimoniano il loro lavoro e attività presso la Parrocchia di San Tommaso Moro a Roma: “Siamo convinti che i Vescovi si porranno in ascolto dei giovani delle loro Diocesi, anche di quelli che vivono più lontani nel mondo ecclesiale ma che sono comunque fortemente desiderosi di attenzione e di risposte di senso”. 

Ti potrebbe interessare