Advertisement

Growing together, il pellegrinaggio anglicano cattolico tra Roma e Canterbury

Pubblicata una lunga nota con i propositi comuni

 | IARCCUM | IARCCUM

Growing together,  crescere insieme. Dall'incontro che si è svolto tra Roma e Canterbury a fine gennaio arriva una dichiarazione congiunta, una nota che ribadisce il desiderio di proseguire il dialogo nel segno dell’unità e della missione e anche la volontà di lavorare insieme per le sfide globali, come guerre e crisi climatica.

Una chiamata e un impegno una occasione di dialogo, preghiera, pellegrinaggi e confronto su missione e testimonianza che, organizzata dalla Commissione internazionale anglicana-cattolica romana per l'unità e la missione (IARCCUM), ha ricevuto il sostegno del Dicastero per la Promozione dell’Unità dei Cristiani a Roma e del Segretariato della Comunione Anglicana.

Vescovi di 27 paesi indicati da Papa Francesco e dall'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, durante i Vespri nella Basilica di San Paolo fuori le Mura a Roma.

Quattro i temi in evidenza: testimonianza, amicizia, missione e sinodalità con una puntualizzazione: "La sinodalità non riguarda semplicemente il governo della Chiesa; riguarda mettere le relazioni al centro della vita della Chiesa".

Per conoscere più approfonditamente il cammino e le relazioni tra anglicani e cattolici il sito del  International Anglican-Roman Catholic Commission for Unity and Mission è sicuramente il più adatto, anche se purtroppo solo in inglese.

Advertisement