Advertisement

Trieste, la città di frontiera e cosmopolita che aspetta Papa Francesco nel nome della democrazia

Domani a Trieste arriverà Papa Francesco. Come si sta preparando la città ? E la Settimana Sociale dei Cattolici?

Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibáñez/ ACI group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibáñez/ ACI group
La piazza dove ci sarà Papa Francesco |  | Daniel Ibáñez/ ACI group
La piazza dove ci sarà Papa Francesco | | Daniel Ibáñez/ ACI group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibáñez/ ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibáñez/ ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibáñez/ ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibáñez/ ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibáñez / ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibáñez / ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibanez / ACI group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibanez / ACI group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici |  | Daniel Ibáñez / ACI Group
Trieste accoglie la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici | | Daniel Ibáñez / ACI Group

Trieste, città di frontiera, di confine, crocevia di mondi e culture, aspetta Papa Francesco. L'evento è la 50esima Settimana Sociale dei Cattolici. Un momento atteso dalla Chiesa italiana, che quest'anno mette al centro la democrazia. E come ci dicono in molti, qui, non solo i cattolici aspettano il Pontefice. Ma la città intera, questa città cosmopolita e multiculturale, che partecipa attivamente alle tante iniziative che la Conferenza Episcopale Italiana ha ideato e realizzato.

Trieste, grazie al suo porto, da sempre "regno di scambi e di mercanti" è famosa per la convivenza tra popoli: troviamo il quartiere ebraico, la storia asburgica, vicinissime ai confini ci sono la Slovenia e la Croazia. Ci sono influenze latine, germaniche, austriache, slave, slovene. Trieste è davvero una città diversa dalle altre italiane.

Le Settimane Sociali dei Cattolici Italiani nacquero nel 1907 per iniziativa di Giuseppe Toniolo. La prima si tenne a Pistoia nel 1907.Qui l'elenco di tutte le Settimane Sociali e i temi scelti. Trai più citati il lavoro, la scuola, la condizione della donna, la famiglia. Microsoft Word - Elenco delle 48 Settimane Sociali.doc

I Villaggi delle buone pratiche, "invenzione" di questa 50esima Settimana Sociale si trovano nel centro storico della città di Trieste, davanti al mare. Qui tantissimi gli stand dove realtà associative e istituzioni cattoliche si fanno conoscere. Sono le "buone pratiche" che esistono sul nostro territorio nazionale per favorire la partecipazione di tutti i cittadini.

C'è il quartiere “dove abbracciare”, quello "dove costruire”, ancora "dove sognare” e per ultimo il "quartiere dove crescere”. Ci sono diocesi da nord a sud, ordini religiosi, associazioni di volontariato, università cattoliche, case editrici, ci sono le ACLI, l'Azione Cattolica, la comunità di Sant'Egidio e tante altre realtà che popolano in questi giorni, fino al 7 luglio, questa "città della democrazia".

Advertisement

Ma non solo. Ci sono anche dibattiti, presentazioni progetti e libri, eventi serali e concerti in ognuna di queste "piazza della democrazia" in cui turisti e addetti ai lavori si mischiano.

Poi spostandosi più avanti, verso il Porto Vecchio, si raggiunge il Generali Convention Center , dove ogni giorno dal 3 al 6 luglio i mille delegati presenti si riuniscono in tavole rotonde, laboratori, assemblee. Solo mercoledì il TCC Trieste Center ha accolto il Capo di Stato, il Presidente Mattarella.

Il Vescovo di Trieste, Monsignor Enrico Trevisi, nell'opuscolo di benvenuto che viene distribuito qui nella città del Friuli Venezia Giulia augura "a tutti un'esperienza in cui insieme si partecipa a costruire un futuro di speranza, guidati dallo Spirito, consapevoli che il grande patrimonio della dottrina sociale della Chiesa ancora illumina la nostra strada e insieme possiamo scrivere una nuova tappa, dentro le sfide del nostro tempo".

Manca dunque solo l'ospite più atteso, Papa Francesco. Che arriverà domani per concludere i lavori di questa 50esima Settimana Sociale dei Cattolici italiani e presiedere la Concelebrazione Eucaristica in Piazza dell'Unità.