Abusi, proseguono i lavori in vista del vertice di febbraio in Vaticano

Alessandro Gisotti
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 10 gennaio scorso si è riunito in Vaticano il Comitato organizzativo dell’Incontro “La protezione dei minori nella Chiesa”, che si terrà dal 21 al 24 febbraio prossimi nell’Aula nuova del Sinodo.

Il Comitato è stato successivamente ricevuto da Papa Francesco che ha ricevuto tutte le informazioni circa lo stato dei lavori preparatori. L’incontro - a cui parteciperanno i presidenti di tutte le conferenze episcopali del mondo - prevede sessioni plenarie, gruppi di lavoro, momenti di preghiera comuni con ascolto di testimonianze, una liturgia penitenziale e una celebrazione eucaristica finale

Il Papa - che parteciperà a ogni momento dei lavori - ha inoltre nominato Padre Federico Lombardi moderatore delle sessioni plenarie dell’Incontro.

Obiettivo di questo incontro - ha spiegato successivamente il Direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, Gisotti - è che “tutti i vescovi abbiano assolutamente chiaro che cosa bisogna fare per prevenire e combattere il dramma mondiale degli abusi sui minori. Papa Francesco sa che un problema globale si può affrontare solo con una risposta globale”.

Non si tratterà - ha aggiunto - di “un convegno di studi” ma di “una riunione di Pastori. Un incontro di preghiera e discernimento, catechetico e operativo. Per il Santo Padre, è fondamentale che tornando nei loro Paesi, nelle loro diocesi, i vescovi venuti a Roma siano consapevoli delle regole da applicare e compiano così i passi necessari per prevenire gli abusi, per tutelare le vittime, e per far sì che nessun caso venga coperto o insabbiato”.

Questo incontro - ha concluso Gisotti - non è un “punto di partenza nella lotta agli abusi. L’Incontro è la tappa di un cammino doloroso, ma senza battute d’arresto, che la Chiesa sta percorrendo con decisione da oltre quindici anni”.

Ti potrebbe interessare