Al via i pellegrinaggi giubilari del Patriarcato di Venezia

Il Patriarca di Venezia Francesco Moraglia
Foto: News Tv2000 YouTube
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Con l’inizio della Quaresima nell’Anno Santo della Misericordia hanno inizio nel Patriarcato di Venezia i pellegrinaggi dei vicariati e delle singole zone della Diocesi alla basilica cattedrale di S. Marco per il passaggio della Porta Santa e la Messa presieduta dal Patriarca Moraglia.

Oggi pomeriggio – comunica il Patriarcato – a cominciare sarà il vicariato di Gambarare, domani pomeriggio quello di Marghera. Il 21 sarà la volta dei tre vicariati del Litorale (Caorle, Eraclea, Jesolo/Cavallino-Treporti).

“Il calendario dei prossimi appuntamenti prevede sabato 27 febbraio il pellegrinaggio di un’ampia zona di Venezia (S. Marco-Castello, Cannaregio-Estuario e Lido) e domenica 28 febbraio del vicariato mestrino della Castellana; sabato 5 marzo toccherà al resto di Venezia (S. Polo - S. Croce - Dorsoduro), sabato 12 marzo a Carpenedo e Favaro-Altino e, infine, domenica 13 marzo al vicariato dell’area centrale di Mestre”.

Dai vicariati – si legge ancora nella nota – arriverà “un segno concreto di solidarietà e aiuto ai detenuti e alle detenute delle carceri di Venezia. Le offerte raccolte durante questi appuntamenti verranno infatti destinate a due realizzazioni: la prima è il trasferimento del laboratorio di pelletteria in un altro ambiente di S. Maria Maggiore, così da raddoppiare gli spazi di laboratorio e di lavoro disponibili per i detenuti della struttura; nel carcere femminile della Giudecca il sostegno economico fornito dai pellegrini alla Porta Santa marciana verrà utilizzato per realizzare alcuni corsi di formazione al teatro, visto come occasione positiva di impegno e buone relazioni per le donne detenute”.

 

Ti potrebbe interessare