Attentato nella Cattedrale di Nizza, il Papa prega per le vittime e per i loro cari

"Il Papa è informato della situazione ed è vicino alla comunità cattolica in lutto"

Papa Francesco
Foto: Archivio ACI stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Il Papa è informato della situazione ed è vicino alla comunità cattolica in lutto. Prega per le vittime e per i loro cari, perché la violenza cessi, perché si torni a guardarsi come fratelli e sorelle e non come nemici, perché l’amato popolo francese possa reagire unito al male con il bene.”

Così dichiara il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, in un comunicato stampa diffuso ai giornalisti. “È un momento di dolore, in un tempo di confusione. Il terrorismo e la violenza non possono mai essere accettati. L’attacco di oggi ha seminato morte in un luogo di amore e di consolazione, come la casa del Signore", continua Bruni.

L'attacco con un coltello è avvenuto questa mattina, intorno alle 9, nella cattedrale nel centro di Nizza, in Avenue Jean-Medecin. L'aggressore, che ha urlato “Allah Akbar”, ha decapitato una donna e ha sgozzato il sacrestano che sono morti sul colpo all'interno della chiesa e ha colpito alla gola un'altra donna che è scappata rifugiandosi in un bar, dove però è deceduta dopo poco.

Ti potrebbe interessare