Becciu: "Cultura cristiana è esperienza di umanità"

L'Arcivescovo Becciu
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"L’Università Cattolica del Sacro Cuore partecipa, con le specifiche caratteristiche culturali e finalità educative, alla missione della Chiesa universale. Si ispira ai principi del Vangelo e alla tradizione della Chiesa. È dunque chiamata a entrare nella logica evangelica dell’incarnazione, dell’umiltà dei suoi strumenti, grandi e insieme umili.E' chiamata ad affrontare le diverse questioni del vivere umano con una singolare sensibilità nei riguardi delle dimensioni etiche e religiose, che Papa Francesco definirebbe umana". Lo ha detto l'Arcivescovo Giovanni Angelo Becciu, sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, nell'omelia pronunciata durante la Messa celebrata stamane per l'inaugurazione dell'Anno Accademico nella sede romana dell'Ateneo.

Citando il Papa, Monsignor Becciu ha ribadito che "non si può parlare di educazione cattolica senza parlare di umanità, perché precisamente l’identità cattolica è Dio che si è fatto uomo". "È facile - ha prosegyuito l'Arcivescovo - credere in un Dio lontano che non ci tocca, difficile credere in un Dio che si è fatto carne e ha preso la carne del nostro vicino, la sua umanità. È questa l’identità cattolica, direbbe ancora Papa Francesco, Dio che si è fatto uomo. La nostra fede in Dio è la fede in un Dio che si identifica con le persone con le quali vivo e lavoro.

In questo Ateneo cultura, scienza e Vangelo si incontrano facendo dell'Università un "luogo di grande umanità, perché questa è la vera cultura cristiana, esperienza di umanità". "Se è vero - ha spiegato ancora Becciu - che il Vangelo è nato in un preciso contesto culturale, è altrettanto vero che esso trascende ogni cultura ed è aperto all’universalità, anzi si pone quale fermento nella molteplicità delle culture, che hanno il volto concreto dei nuovi popoli che accogliamo tra noi, sforzandosi di discernere, alla luce dei valori cristiani, le diverse aspirazioni, le molteplici istanze culturali e le urgenze sociali".

Anche oggi - ha concluso l'Arcivescovo Becciu - "l’opera culturale e scientifica che l’Università Cattolica del Sacro Cuore è chiamata a realizzare" deve "diventare sempre più espressione di un autentico umanesimo, aperto alla trascendenza e animato dai valori della solidarietà, della fraternità e dell’amore".

Alla cerimonia inaugurale ha preso parte anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nel suo indirizzo di saluto il Capo dello Stato ha sottolineato la centralità della persona umana. La persona - ha spiegato Mattarella - "in un policlinico è davvero decisiva perché tutto ruota intorno all’importanza della persona. In due campi: il paziente e lo studente".

Ti potrebbe interessare