Benedetto XV, 10 cardinali nel suo secondo concistoro

Benedetto XV tiene il secondo concistoro del pontificato nel dicembre 1916, riservandosi inoltre un cardinale in pectore

Papa Benedetto XV
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Alla fine del 1916 – il 4 dicembre – Papa Benedetto XV presiedeva il secondo concistoro del pontificato, assegnando 10 porpore ad altrettanti presuli: 7 gli italiani e 3 i francesi . Il Papa riserverà in pectore un cardinale, che sarà pubblicato nel concistoro del 1919.

Questi i prescelti da Benedetto XV:

Pietro La Fontaine, Patriarca di Venezia, del titolo dei Santi Nereo e Achilleo. Nato nel 1860, ordinato presbitero nel 1883; vescovo dal 1906, fu in precedenza Segretario della Congregazione dei Riti. Morì nel luglio 1935.

Vittorio Amedeo Ranuzzi de' Bianchi, Arcivescovo titolare di Tiro, Maestro di Camera della Corte Pontificia, del titolo di Santa Prisca. Nato nel 1857, sacerdote dal 1880, fu Vescovo di Recanati e Loreto. Morì nel 1927.

Donato Raffaele Sbarretti Tazza, Arcivescovo titolare di Efeso, Assessore della Sacra Congregazione del Sant'Uffizio, del titolo di San Silvestro in Capite. Nato nel 1856, ordinato sacerdote nel 1879, fu Vescovo ad Haiti, Delegato Apostolico nelle Filippine e in Canada, in Vaticano fu anche Prefetto della Congregazione del Concilio e Sottodecano del Sacro Collegio. Morì nel 1939.

Auguste-René-Marie Dubourg, Arcivescovo metropolita di Rennes, del titolo di Santa Balbina. Nato nel 1842, sacerdote dal 1866, fu Vescovo di Moulins dal 1893 al 1906. Morì nel 1921.

Louis-Ernest Dubois, Arcivescovo metropolita di Rouen, del titolo di Santa Maria in Aquiro. Nato nel 1856, ordinato presbitero nel 1879, fu Vescovo di Verdun, Arcivescovo di Bourges e dal 1920 al 1929 - anno della sua morte - Arcivescovo metropolita di Parigi.

Tommaso Pio Boggiani, O.P., Arcivescovo titolare di Edessa di Osroene, Assessore della Congregazione Concistoriale e Segretario del Sacro Collegio, del titolo dei Santi Quirico e Giulitta. Nato nel 1863, domenicano, sacerdote dal 1885, Vescovo dal 1908, è stato Delegato Apostolico in Messico, Amministratore Apostolico e Arcivescovo metropolita di Genova e Cancelliere di Santa Romana Chiesa. Morì il 26 febbraio 1942;

Alessio Ascalesi, C.PP.S., Arcivescovo metropolita di Benevento, del titolo di San Callisto. Nato nel 1872, sacerdote della Congregazione del Preziosissimo Sangue dal 1895, Vescovo dal 1909, dal 1924 al 1952 -anno in cui morirà - sarà Arcivescovo metropolita di Napoli.

Louis-Joseph Maurin, Arcivescovo metropolita di Lione e Primate delle Gallie, del titolo della Santissima Trinità al Monte Pincio. Nato nel 1859, sacerdote dal 1882, Vescovo dal 1911. Morì nel 1936.

Nicolò Marini, Segretario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, della diaconia di Santa Maria in Domnica. Nato nel 1843, sacerdote dal 1866, non ricevette la consacrazione episcopale. Successivamente sarà Segretario della Congregazione per le Chiese Orientali. Muore nel 1923.

Oreste Giorgi, Segretario della Congregazione del Concilio, della diaconia di Santa Maria in Cosmedin. Nato nel 1856, sacerdote dal 1878, diventerà vescovo nell'aprile 1924, morendo nel dicembre dello stesso anno. Dal 1918 era Penitenziere Maggiore della Penitenzieria Apostolica.

Ti potrebbe interessare