Benedetto XVI crea una fondazione in Germania per il giornalismo cattolico

500 mila dollari per il 2020 per la formazione di giovani giornalisti

Una recente foto di Benedetto XVI con il cardinale ceco Duka
Foto: Fondazione Ratzinger
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Voglio che la voce cattolica sia ascoltata", ha detto Benedetto XVI, Papa emerito e ha sorpreso i cattolici tedeschi creando una fondazione per il giornalismo cattolico nel suo paese d'origine.

L'obiettivo della "Fondazione Tagespost per il giornalismo cattolico" ( Lo stesso nome della testata di ispirazione cattolica)  è quello di investire nella formazione di giovani giornalisti.

Oliver Maksan, caporedattore e amministratore delegato della Fondazione, ha spiegato in una lettera dettagliata ai lettori del giornale i prossimi passi: nel 2020 la fondazione vuole raccogliere e mettere a disposizione circa 450.000 euro per i media e progetti educativi. Con questi fondi, consente ai volontari di avere tirocini internazionali all'avanguardia, progetti digitali all'interfaccia tra ottimizzazione dei motori di ricerca e nuova evangelizzazione, nonché rapporti e ricerche di base sulla protezione della vita e la bioetica.

Dato che le diocesi del paese e la conferenza episcopale stanno già finanziando una vasta gamma di progetti mediatici e notiziari che forniscono formazione, tra cui una scuola di giornalismo cattolico con sede a Monaco che è stata fondata proprio dall'allora cardinale Ratzinger, l'iniziativa del Papa emerito è stata vista da sostenitori e critici come una mossa strategica per rafforzare le relazioni cattoliche indipendentemente da altre influenze.

La "Società dei giornalisti cattolici" ha criticato la iniziativa, e il GKP si augura che la nuova fondazione riguardi davvero la promozione del giornalismo cattolico e non l'auto-PR di una pubblicazione e la sua visione del giornalismo cattolico

Con alcune notevoli eccezioni - come l'edizione tedesca di Catholic News Agency, CNA Deutsch - l'infrastruttura dei media cattolici e i suoi organi di rappresentanza in Germania sono profondamente radicati nelle strutture e negli organi generali della Chiesa.

Dato il sistema fiscale della chiesa, il Kirchensteuer e una serie di accordi storici, la Chiesa cattolica, insieme ai luterani, è il secondo datore di lavoro in Germania dopo lo stato.

 

Ti potrebbe interessare