Cardinale Koch, il viaggio in Iraq tra la piana di Ninive e Baghdad

In Iraq per presenziare all’intronizzazione del nuovo catholicos della Chiesa Assira d’Oriente, il presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani è stato anche alla piana di Ninive e in visita al Cardinale Sako

L'intronizzazione di Mar Awa III a Erbil, 13 settembre 2021
Foto: PCPUC
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dalla piana di Ninive a Baghdad. Il Cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, è stato in Iraq per rappresentare Papa Francesco all’intronizzazione del nuovo catholicos della Chiesa Assira di Oriente. Il viaggio è stata anche una occasione per stringere nuovi legami ecumenici, incontrare i membri del Consiglio Ecumenico delle Chiese e fare delle visite istituzionali.

La visita alla Piana di Ninive è avvenuta il 12 settembre. Accompagnato dall’arcivescovo Mitija Leskovar, nunzio apostotlico in Iraq, e dall’arcivescovo caldeo di Mosul Najeeb Michaeel, il Cardinale Koch ha celebrato la Messa a Mosul, nella chiesa latina della Madonna dell’Orologio (Al Saa’a), oggetto tra l’altro del progetto UNESCO per ricostruire Ninive.

Il Cardinale ha poi visitato la piazza Hosh al-Bieaa (“Piazza della chiesa”), dove si trovano chiese di diverse tradizioni cristiane (caldea, siro-cattolica, siro-ortodossa e armena apostolica), come pure la chiesa siro-cattolica dell’Al Bishara (Annunciazione), dove è stato accolto dal parroco, Padre Emanuel Kallo.

Nel pomeriggio il Cardinale ha visitato il celebre monastero siro-ortodosso di Mar Mattai, dove ha incontrato l'abate, l’Arcivescovo Mar Thymothy Mosa Alshamany.

Nella sera del 12 settembre, ad Erbil, il Cardinale ha assistito alla Messa celebrata dall’arcivescovo caldeo Bashar Warda nella cattedrale Mar Yusif, e ha poi visitato l’ospedale Maryamana.

L’intronizzazione di Mar Awa III, nuovo Catholicos-Patriarca della Chiesa Assira d’Oriente, ha avuto luogo il 13 settembre. Papa Francesco ha inviato un messaggio augurale, in cui ha pregato che il nuovo patriarca sia “un vero pastore per il tuo popolo, e un instancabile costruttore di pace e fraternità nel servire il bene comune”.

Nel suo augurio personale, il Cardinale ha ricordato il recente viaggio del Santo Padre in Iraq, sottolineando che è “in questa terra che la Chiesa assira d'Oriente ha le sue radici”, e che il recente ritorno della sua sede in Iraq ha segnato una tappa storica.

Esprimendo l’auspicio di poter compiere nuovi passi verso la piena comunione eucaristica, il Cardinale ha offerto un calice a Sua Santità Mar Awa III da parte di Papa Francesco.

Il 14 settembre, il Cardinale Koch ha incontrato alcuni membri del Consiglio dei Leader delle Chiese Cristiane dell’Iraq (Council of Christian Church Leaders of Iraq) presso il Monastero armeno apostolico San Giovanni Battista di Baghdad. Accompagnato dall’arcivescovo Leskovar e da padre Hyacintthe Destivelle, officiale del Pontificio Consiglio, il Cardinale si è informato sulla vita delle diverse comunità cristiane in Iraq, sulle loro relazioni ecumeniche e sulle attività del Consiglio. Il Cardinale si è rallegrato dell’esistenza di tale Consiglio e ha sottolineato l’importanza per i cristiani in Iraq di poter parlare “a una sola voce”.

Hanno partecipato all’incontro. Avak Asadourian, Arcivescovo della Chiesa armena apostolica in Iraq e dal 2010 Segretario generale del Consiglio, e. Jean Sleiman, Arcivescovo latino di Baghdad, nonché Monsignor Nersès Zabbara, Amministratore apostolico degli Armeni cattolici in Iraq, e il Reverendo Farouk Hammo, Pastore della Chiesa evangelica protestante (presbiteriana) dell’Iraq.

Lo stesso giorno il Cardinale ha visitato presso la sua sede un altro membro del Consiglio, l’arcivescovo siro ortodosso di Baghdad Severius Hawa.

Il Consiglio dei Leader delle Chiese Cristiane dell'Iraq, creato nel 2006, riunisce patriarchi, vescovi e pastori di 12 comunità cristiane con statuto ufficiale in Iraq, di tradizione cattolica (latina e orientale), ortodosse e ortodossa orientale e protestante.

Secondo i suoi statuti, il Consiglio dei Leader delle Chiese Cristiane dell'Iraq mira a "unificare l'opinione, la posizione e le decisioni delle Chiese dell'Iraq", in particolare su questioni relative alle relazioni tra Chiese e Stato.

Prima di partire, il Cardinale Koch ha incontrato il patriarca Sako. Durante l’incontro, si è discusso dei frutti della recente visita di Papa Francesco in Iraq, della situazione dei cristiani in Iraq e delle loro relazioni ecumeniche.

Ti potrebbe interessare