Caritas Internationalis, il Cardinale Tagle: “Noi siamo una sola famiglia umana”

Il Cardinale Tagle
Foto: Daniel Ibañez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco aprirà ufficialmente, con una messa in programma giovedì 23 maggio alle ore 17 presso l’Altare della Cattedra della basilica di San Pietro, la XXI Assemblea generale della Caritas Internationalis, che questa mattina è stata presentata presso la Sala Stampa della Santa Sede. Dal 23 al 28 maggio la Caritas Internationalis si riunisce per riflettere sul tema “Una famiglia umana, una sola Casa Comune”. Una delle novità di questa plenaria sarà il forum dedicato ai giovani e quello dedicato alle donne.

Il Cardinale Luis Antonio Tagle - presidente di Caritas Internationalis intervenuto presso la Sala Stampa della Santa Sede-spiega nel dettaglio: “Vi porto i saluti della grande famiglia di Caritas Internationalis. L’Assemblea cade ogni 4 anni e quest’anno abbiamo registrato 450 delegati. E’ un record per noi. E’ il numero più grande dei partecipanti all’Assemblea Generale. Qui approfondiamo il tema scelto dal Consiglio amministrativo: “Una sola famiglia umana, una casa comune. Questo non è solo un argomento o un slogan, ma è un affermazione di un’esperienza viva della Caritas. Un’affermazione del magistero e della Dottrina sociale della Chiesa. Ma soprattutto è un tema vivo che noi dobbiamo approfondire e vivere. La responsabilità di tutti gli esseri umani come fratelli, noi siamo una sola famiglia umana. Condividiamo la stessa umanità”.

“Ieri ci sono stati due forum, uno sui giovani e uno sulle donne – continua il Presidente informando delle novità sulla plenaria- Questo è molto importante per la Chiesa: il ruolo dei giovani vale anche per la cura della nostra casa comune, il sinodo dei giovani ha dato un impulso per noi della Caritas. Per le donne non c’è un discorso adeguato sull’umanità delle donne, sulla loro partecipazione”.

L’Assemblea di Caritas internationalis, che si tiene ogni quattro anni, eleggerà un nuovo segretario generale, un nuovo tesoriere e altri responsabili. Tra gli altri partecipanti, Graziano da Silva, direttore generale della Fao, e il cardinale Pietro Barreto, arcivescovo di Huancayo, in Perù, e presidente del Repam, la rete delle Chiese cattoliche che difendono i diritti delle popolazioni dell’Amazzonia.

Nel corso della conferenza stampa Stefano Maria Girardi ha presentato ai giornalisti un mosaico: " Quest'opera afferma l'umanità comunità alla quale noi partecipiamo - dice il Cardinale Tagle - è ritratta una donna che esprime coraggio, forza e nel suo volto ne troviamo altri, per dare il messaggio che noi siamo insieme, non solo nel viaggio, ma ogni persona è una sintesi dell'umanità e della creazione". 

 

Ti potrebbe interessare