CDF: lascia il Segretario Morandi, diventa Vescovo di Reggio Emilia

Succede a Monsignor Camisasca che ha compiuto 75 anni lo scorso novembre

L'Arcivescovo Giacomo Morandi
Foto: Pontificia Università Gregoriana
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’anno in Curia si apre con un primo scossone: Monsignor Giacomo Morandi lascia l’incarico di Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede e diventa Vescovo di Reggio Emilia – Guastalla – con titolo personale di Arcivescovo – al posto di Monsignor Massimo Camisasca che lascia dopo aver compiuto da pochissimo i 75 anni.

Monsignor Morandi era il n. 2 della Congregazione per la Dottrina della Fede dal luglio 2017 e lascia così l’incarico pochi mesi prima di concludere il suo quinquennio. In precedenza era stato sottosegretario del medesimo dicastero.

Nato nel 1965 a Modena, ordinato presbitero nel 1990, ha studiato teologia e scienze bibliche.

Alla Congregazione per la Dottrina della Fede resta il maltese Charles Scicluna, Arcivescovo di La Valletta e Segretario aggiunto della dicastero.

Nel Palazzo dell’ex Sant’Uffizio ora si apre ufficialmente la corsa per la successione al Prefetto, il Cardinale spagnolo Luis Francisco Ladaria Ferrer che compirà 78 anni ad aprile – già quindi ampiamente oltre il limite previsto dalle norme canoniche che indicano in 75 anni l’età pensionabile, sempre ovviamente a discrezione del Papa - e a luglio terminerà il mandato quinquennale.

Gesuita, Ladaria Ferrer in precedenza era stato per ben 9 anni Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, subentrando nel 2017 come Prefetto al Cardinale Mueller, al quale il Papa decise di non rinnovare il mandato dopo la scadenza del mandato di 5 anni affidatogli nel 2012 da Papa Benedetto XVI.

 

Ti potrebbe interessare